PUBBLICITÀ ELETTORALE
Politica

Porto di Augusta, gruppo parlamentare M5s presenta mozione all’Ars

AUGUSTA – È stata presentata lunedì scorso, 13 marzo, una mozione all’Ars “a tutela del porto di Augusta” da parte del gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle, con primo firmatario Giancarlo Cancelleri, seguito da altri undici deputati regionali pentastellati (Cappello, Ciancio, Ferreri, Foti, Mangiacavallo, Palmeri, Siragusa, Trizzino, Tancredi, Zafarana e Zito).

Ad oltre un mese dalla notizia del decreto ministeriale di Delrio che stabilisce la sede dell’Autorità del sistema portuale a Catania per i prossimi due anni, su richiesta motivata della Regione, l’atto dei pentastellati intende impegnare il governatore Rosario Crocetta a revocare le richieste presentate al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con note degli scorsi 3 agosto e 12 settembre.

Inoltre ad intraprendere, nel rispetto dell’articolo 7 comma 3 del decreto legislativo n. 169 del 4 agosto 2016 e del regolamento Ue n. 1315 del 2013, “ogni utile azione” presso le competenti sedi istituzionali affinché il ministro Delrio revochi il decreto del 25 gennaio, confermi la sede dell’Autorità di sistema portuale del Mar di Sicilia Orientale presso l’Autorità portuale di Augusta, in quanto porto “core”, come previsto dalla normativa vigente, e nomini con effetto immediato un presidente del comitato di gestione, come previsto dalla legge, “esaurendo così il ciclo dei commissariamenti”.

Il M5s locale attraverso una nota riferisce: “La mozione, traendo spunto dal documento stilato a seguito del Consiglio comunale monotematico sul porto, tenuto in data 2 febbraio ad Augusta, e la richiesta di revoca del decreto del sindaco Cettina Di Pietro inviata al ministro Delrio, vuole mettere davanti alle proprie responsabilità il presidente Crocetta e chi lo sostiene in questa scellerata decisione“.


PUBBLICITÀ ELETTORALE
In alto