Gazzetta TV

Presentata l’associazione “Brucoli”, unione d’intenti tra commercianti e residenti del borgo marinaro [Video]

AUGUSTA – Si è presentata alla stampa, lo scorso lunedì 11 dicembre, in una sala dell’istituto delle Suore del Sacro Cuore di Brucoli, la nuova associazione per la valorizzazione del borgo marinaro, che per nome ha scelto semplicemente “Brucoli“.

Un “brand” da promuovere, come ha spiegato il presidente dell’associazione Luca Baffo, imprenditore e commerciante che opera da sempre nella frazione turistica. Insieme a lui, tra i soci fondatori, venti in tutto, altri commercianti ma anche residenti del borgo e delle contrade limitrofe, un manipolo di “sognatori” come lo stesso Baffo ha definito il gruppo.

Si è annunciato che l’obiettivo è la promozione dello sviluppo turistico di Brucoli, che passerebbe necessariamente dall’organizzazione dell’area di sosta concessa al Comune dall’Enel e dalla successiva creazione di nuovi posti letto, e la valorizzazione dei suoi beni artistico-culturali, a partire dal Castello Aragonese, ancora drammaticamente chiuso. Una finalità riassunta nel logo dell’associazione, che “rappresenta le anime di questo posto, con il Castello a dominare, l’Etna sullo sfondo, la prua di una barca che rappresenta il mare, il sole che non manca mai, e i gabbiani“, ha spiegato il presidente.

Novità del progetto è la formalizzata sinergia tra le categorie dei commercianti e dei residenti, spesso, in passato, in aperto contrasto. Una novità apprezzata dal sindaco Cettina Di Pietro, intervenuta per evidenziare come “il fatto che ci sia un’associazione, quindi un interlocutore unico, è un passo avanti molto importante, per cercare di stabilire insieme” diversi provvedimenti importanti per la fruizione del borgo.

Il primo cittadino ha invitato l’associazione a farsi carico di “comunicazioni più celeri” per gli eventi pubblici, anche in relazione alle recenti misure di sicurezza dettate dal Ministero dell’Interno. Infine, in merito alla più volte menzionata area di sosta all’ingresso di Brucoli, ha annunciato: “Adesso l’area di sosta l’abbiamo (…) Sarà presto fatto un avviso per l’affidamento (…) Per gli aspetti economici, valuteremo con gli uffici“. Ha ammesso, infine, che sono ancora al palo i rispettivi iter per la depurazione delle acque reflue, con gli scarichi fognari che continuano a sversare nella baia, e per la fruizione del Castello Aragonese, con il Comune che continuerebbe a inviare istanze alla Regione. “Punto molto su Brucoli“, ha asserito il sindaco Di Pietro.

Infine è stato don Francesco Antonio Trapani, parroco della chiesa di San Nicola in Brucoli, a impartire ai presenti la benedizione, per il nuovo progetto associativo.

L’associazione “Brucoli” esordirà a stretto giro con alcune attività natalizie autofinanziate, e per le quali è stato richiesto il patrocinio comunale. Si parte domenica 17 dicembre con il “Natale bau bau”, una mattinata di sensibilizzazione per le adozioni canine quali rimedio al randagismo, associato al mercatino di Natale, che prevede l’esibizione di Unnico e Spank.

Martedì 19 dicembre percorreranno la via principale del borgo lo zampognaro e Babbo Natale, mentre ci sarà un coro di bambini alla chiesa di San Nicola. Per giovedì 21 dicembre è in programma “Coloriamo Brucoli”, manifestazione dedicata ai più piccoli nella quale quest’ultimi potranno esprimere in elaborati grafici la propria visione del Natale, disegni che poi verranno donati alle attività commerciali. Venerdì 22 andrà in scena il presepe vivente. Per Capodanno, si terrà in chiesa un concerto della banda “Gorgia” di Lentini, organizzato da don Francesco Antonio Trapani. Infine sabato 6 gennaio, sarà il turno della “Befana brucolana”, con befane, giochi e doni per i bambini.

Proponiamo qui di seguito il video della conferenza stampa.


In alto