Politica

Programmazione assessorato cultura, Di Mare: “Non è questione di fondi, ma del fondo che abbiamo toccato”

AUGUSTA – “Grazie ai privati, alle associazioni, ai commercianti, ai volontari che in tutti i modi provano, con il proprio gratuito contributo, a far vivere la Città“. Questo l’incipit del consigliere comunale di #perAugusta Giuseppe Di Mare in un comunicato particolarmente polemico nei confronti dell’amministrazione pentastellata e dell’assessorato comunale alla cultura, dopo l’ennesimo fine settimana animato da iniziative promosse da commercianti e associazionismo.

Nei giorni scorsi – ha affermato Di Mare – vedere le vie del centro storico così piene è stata una bella boccata d’ossigeno, allo stesso tempo non si può non evidenziare che queste iniziative certificano il fallimento di un modo di amministrare la Città che si limita all’ordinaria amministrazione. Non ci sono tracce di una minima programmazione culturale, di iniziative per il rilancio di Augusta, da parte di un’Amministrazione e di un Assessorato immobili; ci si limita soltanto al rilascio di autorizzazioni che poco hanno a che vedere con le capacità di amministrare la seconda città della provincia di Siracusa“.

Quindi il consigliere riserva un duro attacco politico all’assessore Giusy Sirena: “L’Assessore alla cultura si è distinta, sin dal suo insediamento, per una totale assenza di programmazione e per la continua lamentela sulla carenza di fondi, ma le stesse eventuali, presunte ristrettezze economiche non giustificano questa totale assenza di attività. Allora viene da pensare che non è questione di fondi, ma di fondo, e quello lo abbiamo toccato“.

Non ho ancora capito – ha concluso Di Mare – qual è l’idea di politica culturale dell’Assessore, quale il suo manifesto programmatico, quale il fine del suo mandato, o più semplicemente dopo tre anni di amministrazione, il nulla prodotto è più di una risposta“.


Nessuna immagine trovata

In alto