Cronaca

Quattro indagati per presunti abusi edilizi all’ingresso di Augusta, il Gip di Siracusa dispone nuova perizia

AUGUSTA – La Procura della Repubblica di Siracusa aveva chiesto il rinvio a giudizio di due impiegati comunali dell’Ufficio tecnico di Augusta, nonché di un progettista e di una proprietaria di un immobile sito all’ingresso della città, per violazioni edilizie, abuso d’ufficio ed omissione di atti d’ufficio.

I vicini confinanti della denunciata avevano lamentato, tra il 2012 e il 2013, mediante numerosi esposti alle competenti autorità, la realizzazione di ristrutturazioni ed ampliamenti dell’immobile, ritenendoli non consentiti dalla vigente normativa e, pertanto, abusivamente autorizzati dagli organi tecnici comunali.

Nei giorni scorsi è stato chiamato a pronunciarsi sulla intricata vicenda il Gip del Tribunale di Siracusa che, dinanzi alle contrapposte tesi dei difensori e dei consulenti degli indagati, delle parti civili e dei Pm, ha ritenuto di rinviare ogni decisione all’esito di una nuova perizia tecnica sulla voluminosa pratica edilizia. La prossima udienza si svolgerà il 15 maggio prossimo.

(Nella foto in evidenza: Tribunale di Siracusa)


In alto