Blog

Resto / Libera a metà

RESTO di Elisabetta Ternullo

Ripetutamente sbattuta dal tempo,

nella bolgia caotica che mi spacca

tra bagliori e cieli neri

abbattuti sopra bivi di miraggi

[e fantasticate chimere],

resto

con l’imperterrita prospettiva di avere voce

e consumarla per chi, orfano di grida, cede.

Resto

come promessa [a me stessa],

con tenacia ardita.

Come un dono.

LIBERA A METÀ di Marcella Di Grande

Libera a metà, nel mio vortice incontrollato che certi giorni mi risucchia senza riconoscermi la capacità di fermarlo.

Libera a metà, con gli occhi che approdano fino alle stelle e il corpo attaccato alla terra che si muove sempre uguale sulla traccia dei ricordi.

Libera a metà fino a quando non disimparo me stessa per essere diversamente me stessa, fino a quando il limite non diventa un semplice confine da attraversare.

Libera a metà fino a quando non trovo il modo di costruire le stelle sulla mia terra e di distendere il mio vortice per trasformarlo in cielo.

(Foto in evidenza: Rina Spinali)

Il Blog di poesia e prosa Le Ali di Icaro a cura di Elisabetta Ternullo e Marcella Di Grande per La Gazzetta Augustana.it


In alto