Cronaca

Ricci di mare in vendita in via Sacro Cuore, “blitz” della Guardia costiera

AUGUSTA – Questo martedì mattina, 13 giugno, militari della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Augusta, recandosi in via Sacro Cuore, nel quartiere Borgata, hanno notato la presenza di due soggetti intenti a vendere, illegalmente, dei ricci di mare indebitamente pescati. La polpa di alcuni di essi era già stata collocata all’interno di bicchieri di plastica per l’impropria messa in commercio.

Alla vista degli agenti della Guardia costiera, i due soggetti si sono dati precipitosamente alla fuga, facendo perdere le proprie tracce ma abbandonando il frutto dell’illecito pescato. Gli echinodermi, un centinaio di ricci di mare, sono stati sottoposti a sequestro e successivamente rigettati in mare dagli stessi militari.

Tali interventi, anche sulla terraferma, confermano l’attenzione della Capitaneria di porto – Guardia costiera per la tutela delle risorse ittiche, tra cui appunto mirati servizi di repressione della pesca illegale del riccio di mare, la quale, si rammenta, è consentita solo nei limiti di 50 unità per persona e al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura.

La Guardia costiera invita la collettività a collaborare, invitando a segnalare condotte presumibilmente illecite chiamando il numero “blu” 1530 oppure direttamente il Comando della Guardia costiera di Augusta al numero 0931 525501.


In alto