News

Rifiorisce il centro storico di Augusta su due ruote. Nella festa dei commercianti anche la “Giornata della salute”

AUGUSTA – Grande partecipazione, ieri pomeriggio, in piazza Duomo, all’evento “Festa delle bici in fiore” promosso dal Comitato commercianti di Augusta. “Anche se in molti non ci credevano, noi ancora un volta abbiamo vinto, grazie a chi, come noi, ci ha messo il cuore in questo progetto. Questo dimostra che Augusta c’è . È bastato poco per unire centinaia di persone a lavorare insieme in questo progetto per creare qualcosa di magnifico. Aspettiamo la seconda edizione”. Con queste parole la presidente del Comitato, Elvira Cappelleri, ha espresso il sentimento dei commercianti augustani che non si arrendono e innescano la creatività, insieme all’associazionismo, per rianimare il centro storico di Augusta.

Per tutto il pomeriggio, centinaia di cittadini che hanno partecipato alla manifestazione sono stati allietati dalla musica a cura della Loudness Italia, intrattenuti dall’animazione dei ragazzi di Dj On Air, hanno degustato popcorn, zucchero filato, stuzzichini e gelato artigianale al latte di bufala. Una zona della piazza è stata assegnata agli stand degli Scout “Augusta” 1, del gruppo “Araldini” della parrocchia di S. Maria del Perpetuo Soccorso, dell’Asd Team No Limit e dell’Asd Freeride Augusta. Presente anche l’associazione “Sulidarte” e l’Istituto superiore “Guglielmo Marconi”, che ha offerto acqua e stuzzichini.

Alle 18 si è assistito allo spettacolo di magia per i piccoli “Ares & Lopix Show” e all’esibizione dei ragazzi del centro di accoglienza per migranti “Albachiara”. Prima della premiazione delle bici più belle o originali, c’è stato il momento del lancio dei palloncini. Alle 20 la giuria composta da Vittorio Ribaudo, Romolo Maddaleni, Francesco Di Maura, Alfonso Alessandro Di Vico, Mimmo Bertoni, Viviana Travaglini e Alberto Tringali ha annunciato i vincitori.

I premi previsti, dal valore di 150 euro, erano due: uno per le scuole e uno per tutti gli altri concorrenti. Il premio destinato alle scuole lo ha vinto l’Istituto comprensivo “Principe di Napoli” presentando una graziosa bici con le rotelle a tema “mare” e ha ricevuto anche un premio personale da Vittorio Ribaudo per l’originalità dell’idea. L’altra vincita se l’è aggiudicata Roberta Ferrauto grazie alla sua bicicletta “picnic”. Consegnato, altresì, un attesto di partecipazione a un detenuto della casa di reclusione per aver realizzato tre modellini di biciclette in miniatura, esposte sul tavolo della giuria, con materiale interamente riciclabile. Ha ritirato l’attestato Mariada Pansera, che da tempo collabora con la casa di reclusione tramite diversi progetti culturali. “Il messaggio che si intende far passare oggi – ha dichiarato Pansera – è quello che può comunque esistere una interazione, seppur virtuale, tra la popolazione detenuta e la società al di là delle mura di una cella”.

Contestualmente si è svolta la “Giornata della salute”, giunta alla seconda edizione, promossa dall’associazione culturale “Icob” per informare gli augustani, attraverso stand informativi, delle attività promosse dalle associazioni che si occupano di salute nel territorio. Erano presenti: la Misericordia, Fratres gruppo donatori di sangue, Croce rossa italiana, Aido (Associazione italiana donatori organi), Admo(Associazione donatori midollo osseo), Lilt (Lega italiana lotta ai tumori), Avulss (Associazione di associazioni per il volontariato), Nesea (centro antiviolenza), Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, Angolo (Associazione nazionale guariti o lungoviventi oncologici), Ail (Associazione italiana contro le leucemie – linfomi e mieloma) e Yoga Risata.

A garantire l’ordinato svolgimento dell’evento hanno provveduto agenti della polizia municipale, volontari del gruppo comunale di protezione civile e dell’associazione nazionale carabinieri. Il ricavato della manifestazione, ottenuto dalla vendita dei biglietti per partecipare all’estrazione della cesta regali contenente oggetti offerti dai negozi che hanno sostenuto l’iniziativa, verrà destinato alla festa di San Domenico, raccogliendo l’appello lanciato alla cittadinanza dall’arciprete don Palmiro Prisutto.


In alto