Eventi

Ritorna la campagna “Nastro rosa” della Lilt, “Passeggiata in rosa” per l’Isola. Nel ricordo di Claudio Castobello

AUGUSTA – A ottobre ritorna “Lilt for women – Campagna Nastro rosa” della Lega italiana per la lotta contro i tumori che, quest’anno, avrà come slogan “La prevenzione non è solo un accessorio. Vivi il rosa, proteggi la tua vita”. A questa ventiseiesima edizione della campagna, patrocinata dal ministero della Salute, daranno il volto le conduttrici televisive Federica Panicucci e Filippa Lagerback.

L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno. Si tratta di campagne molto importanti, alla luce dei dati che evidenziano una incidenza del cancro al seno in aumento e una contestuale diminuzione della mortalità.

Se ne è parlato in una conferenza stampa, stamani, nella sede dell’Unuci (Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia), per presentare il programma di iniziative nel territorio a partire dalla annuale “Passeggiata in rosa“, che si svolgerà nel pomeriggio di sabato 20 ottobre nell’Isola. A moderare l’incontro la giornalista Michela Italia, che in apertura ha ricordato, commossa, il compianto medico siracusano Claudio Castobello, fondatore della sezione cittadina della Lilt nonché presidente provinciale, scomparso prematuramente lo scorso agosto. Intervenendo per un saluto da padrone di casa, si è detto onorato di essere stato un suo caro amico, Enzo Italia, presidente dell’Unuci.

Si ammalano di tumore al seno circa 50 mila donne l’anno. Il rapporto tra il sud e il nord è di 1 con un 1,8. Si tratta di una malattia di tipo genetico che risente in modo importante di almeno due fattori: stile di vita e ambiente. L’elemento guarigione è di oltre il 90 per cento dei casi (…) Quando andiamo a studiare, invece, il parametro sulla mortalità, da tecnici scopriamo che le risposte che riusciamo a dare in termini di diagnosi e di cura da Napoli in giù sono inferiori, quantitativamente e qualitativamente, e non perché i medici siamo meno bravi ma perché l’organizzazione sanitaria che abbiamo al centro sud è di una qualità inferiore. Per questo sono importanti le associazioni”. Così ha descritto il contesto sanitario pubblico, rispetto al quale la Lilt opera complementariamente, Mario Lazzaro, neo presidente provinciale Lilt, che ha inoltre rilevato come nella provincia di Siracusa l’incidenza maggiore di tumore al seno sia stata registrata proprio nei territori di Augusta e Priolo Gargallo, noti per le problematiche condizioni ambientali in cui versano.

Anche il sindaco Cettina Di Pietro ha voluto esporre il personale ricordo di Castobello, lei che venne scelta come testimonial locale della prima “Passeggiata in rosa”, riconoscendo al compianto medico l’intuizione di aver puntato, per la battaglia di prevenzione, su Augusta.

 “Resto convinto che in un territorio, per ottenere dei risultati, bisogna mettere insieme tutte le forze”, ha aggiunto Lazzaro, rivolgendosi all’amministrazione comunale, che ha ringraziato. Un concetto ribadito anche dalla madrina della “Passeggiata in rosa” di quest’anno, Elvira Cappelleri, presidente del Comitato commercianti Augusta, la cui scelta era stata annunciata nei giorni scorsi da Lina Siracusa, una dei responsabili Lilt ad Augusta.

Prenderà parte all’iniziativa anche l’associazione “Augusta photo freelance”, attraverso “quindici scatti divisi in tre sezioni” ha spiegato il presidente dell’associazione di foto-amatori, Romolo Maddaleni. La prima sezione è dedicata a Claudio Castobello con la raccolta di cinque immagini delle precedenti edizioni; altre cinque foto vedono come protagonisti una coppia di giovani ( che hanno dato autorizzazione alla pubblicazione) in cui la donna combatte per sconfiggere il tumore; gli ulteriori cinque scatti ritraggono la “bellezza canonica femminile”.

Lo slogan scelto per promuovere la Passeggiata di sabato prossimo è “Vincere non è un’utopia”. Il contributo di adesione è di 5 euro e l’intero ricavato sarà devoluto alla sezione Lilt di Augusta. La manifestazione prevede il raduno dei partecipanti alle ore 16 in piazza Duomo, con partenza alle ore 17. I partecipanti percorreranno la via Principe Umberto fino a via Generale La Ferla, poi via Megara fino a via Colombo, per poi tornare in piazza Duomo. È previsto anche un momento musicale dedicato a Claudio Castobello, a cura di Salvo Tempio e Cettina Messina. Rallegrerà la serata il gruppo di ballo di Giusy Piazzese con un musical dal titolo “Cantannu, cantannu, abballannu, Sicilia caraterra mia”. Come di consueto, alla fine saranno sorteggiati dei premi donati dai diversi sponsor privati.


In alto