Cronaca

Salta la corrente, cardiopatica augustana in casa con le apparecchiature spente. Provvidenziale telefonata ai carabinieri

AUGUSTA – Nel pomeriggio di ieri una cinquantenne augustana in situazione di salute precaria è entrata nel panico per l’interruzione dell’energia elettrica nella propria abitazione. Come rappresentato telefonicamente alla centrale operativa dei carabinieri di Augusta, la donna, affetta da gravi patologie cardiache, per la mancanza di corrente si era ritrovata impossibilitata a servirsi di alcuni macchinari ospedalieri specifici per le sue quotidiane cure domiciliari.

Tali apparecchiature sanitarie avevano infatti smesso di funzionare e la donna accusava le prime difficoltà respiratorie. Precisava inoltre di aver provato a mettersi in contatto, più volte ma invano, con l’assistenza del gestore di energia elettrica.

carabinieri hanno provveduto a contattare gli operatori dell’azienda, i quali, dopo avere spiegato che la momentanea assenza dell’energia elettrica era stata preventivamente segnalata con l’affissione di cartelli, hanno assicurato tempestivamente non solo il ripristino della linea elettrica in tutta la zona indicata, ma, nelle more, hanno fatto recapitare alla donna un gruppo di continuità per il funzionamento dei macchinari.

La donna, che è così riuscita a servirsi dei macchinari per lei vitali, ha quindi ricontattato i carabinieri per dare conferma dell’assistenza ricevuta e per ringraziarli della prontezza e dell’efficacia dimostrate.

(Foto in evidenza: generica)


In alto