Sport

Scherma, esordio stagionale a Caltagirone per otto augustani. Cannata: idea scherma in carrozzina ad Augusta

AUGUSTA – Con la partecipazione alla prima prova di qualificazione regionale di spada categoria assoluti, ieri al Palazzetto dello sport di Caltagirone, la Scherma Augusta ha dato il via alla nuova stagione agonistica. Un esordio stagionale per otto atleti augustani.

Insieme ai duecento schermidori da tutta la Sicilia, sono scesi in pedana Luca Buonomo, Benedetto Ruta, Alessandra Saraceno, Daniela Milluzzo, Giorgio Raffa, Attilio Tringali, Daniela Sirugo ed Emanuela Tedesco. Non sono arrivate vittorie ma, secondo il maestro Gianni Cannata, è ancora la fase della semina.

Aveva infatti intensificato gli allenamenti per il primo mese di preparazione, e comunque rileva che i suoi schermidori “hanno aperto la stagione in netta crescita rispetto allo scorso anno: è bastato un mese scarso, questa volta, per migliorare di tanto“. Dunque, superata la tappa di Caltagirone, via alla seconda fase con un “allenamento più dinamico, concedendosi solo questa settimana per il lavoro di scarico“.

L’obiettivo è crescere e stabilizzarci a livello meramente strutturale, visto che riguardo al numero di iscritti ci possiamo ritenere più che soddisfatti“, ci riferisce il maestro Cannata. Che ci confida un suo sogno per questa stagione: avviare un corso di scherma in carrozzina, disciplina paralimpica. “Dopo l’eco dei mondiali – dice – potremmo crescere anche sotto questo punto di vista. A livello umano mi piacerebbe tantissimo: servirebbe solo uno sponsor per l’acquisto della pedana per schermidori disabili“.


In alto