Sport

Seconda Categoria, Sporting mercoledì all’appuntamento con il primato

sporting-augusta-formazione-2015AUGUSTA – È stato un 2015 denso di soddisfazioni per lo Sporting Augusta, dall’approdo in Seconda Categoria al titolo di vicecampione d’inverno al termine del girone di andata del torneo in corso.

Ma il nuovo anno potrebbe riservare tante altre piacevoli sorprese ai neroverdi, lanciatissimi nella lotta per la promozione in Prima Categoria. E a questo proposito, proprio la prima gara del girone di ritorno in programma mercoledì 6 gennaio contro la capolista Catenanuovese, che li precede di tre punti, potrebbe consacrarli leader del campionato.

Il presidente Massimo Casertano delinea il quadro: “La seconda parte del campionato comincia subito con la gara più importante, quella che potrebbe proiettarci al primo posto; la consapevolezza di poter sfruttare questa chance ci ha imposto di non perdere il contatto con il campo neanche nei giorni di pausa natalizia; i ragazzi hanno lavorato con grande serietà e hanno dimostrato un grande attaccamento alla società“.

Entra nel merito della sfida di mercoledì: “Sarà una gara molto difficile ed impegnativa: abbiamo spiato i nostri avversari nell’ultima loro partita prima della pausa ed abbiamo potuto constatare che sono molto insidiosi; il verdetto riguardo alle nostre ambizioni di primato spetterà adesso al campo: sarebbe un peccato sciupare l’occasione per imprimere una svolta al nostro torneo in una sorta di finale che giocheremo in casa”.

Salvo Di Grande, giovane attaccante dello Sporting Augusta

Salvo Di Grande, giovane attaccante dello Sporting Augusta

Lo Sporting si è allenato assiduamente e, in vista del big match, mister Grasso ha tenuto i suoi con la tensione a mille. Hanno disputato due gare amichevoli con i cugini del Megara: la prima nell’ambito del memorial “Betty Riccobello”, con pareggio per 1-1 e successo ai rigori per lo Sporting; la seconda sabato scorso, centrando una sorprendente vittoria per 4-1.

Anche il presidente onorario Angelo Santanello motiva l’ambiente: “I ragazzi aspettano la sfida con la Catenanuovese già dal girone di andata; nella gara di andata, infatti, si consumò una beffa, con una sconfitta maturata nel finale grazie ad un rigore dubbio, dopo aver condotto la gara per ottanta minuti; adesso abbiamo l’occasione per prenderci la nostra rivincita, ma occorrerà massimo impegno e concentrazione“.

L’appuntamento con il primato sarà al Megarello, alle ore 14,30, nel giorno della Befana.


In alto