News

Sede Adsp Augusta-Catania, la palla passa da Delrio al neo ministro Toninelli (M5s)

AUGUSTA – È passato quasi un anno dall’ordinanza del Cga di Palermo che ha disposto la sospensione del decreto Delrio (pubblicato, a sei mesi dall’annuncio, il giorno stesso) che istituiva la sede dell’Autorità di sistema portuale Augusta-Catania nel capoluogo etneo. Decisa la sospensiva, il Cga aveva trasmesso gli atti nuovamente al Tar di Catania perché fissasse l’udienza di merito.

Nel frattempo, è cambiato il governo, da quello a trazione Pd guidato da Paolo Gentiloni a quello dell’asse M5s-Lega con premier Giuseppe Conte, determinando la successione al Mit da Graziano Delrio (Pd) a Danilo Toninelli (M5s).

Il primo appello arriva da Assoporto Augusta, l’associazione che riunisce diversi operatori portuali augustani presieduta da Marina Noè. “Salutiamo la nomina di Danilo Toninelli del Movimento 5 stelle alla guida di un così delicato ministero. Auspichiamo una maggiore sensibilità per il porto di Augusta rispetto al recente passato. Chiediamo al Ministro di ripristinare la legalità violata, ritirando in autotutela – suggerisce Noè – il decreto a firma del ministro Delrio relativo allo spostamento della sede legale dell’Autorità di sistema portuale del Mare della Sicilia orientale”.

Siamo certi che il sindaco della città, Maria Concetta Di Pietro e il senatore Pino Pisani – conclude la presidente di Assoporto Augusta – non mancheranno di portare la problematica all’attenzione del Ministro, ribadendo quanto più volte sottolineato in relazione al fatto che non si tratta di mero campanilismo, ma del rispetto di una norma e quindi di un atto di legalità“.

Nel febbraio dello scorso anno furono due le grandi manifestazioni, una dei sindacati e l’altra degli studenti, contrarie allo “scippo” della sede, decisione nata sull’asse Pd tra l’ormai ex ministro Delrio, l’allora governatore regionale Crocetta e il sindaco di Catania Bianco.

Poi le battaglie legali, con i ricorsi al Tar e al Cga, presentati dai sindaci dei comuni di Augusta, Melilli e Priolo Gargallo, unitamente ad Assoporto Augusta, la quale ha pure presentato un corposo e dettagliato dossier, relativo alla documentazione intercorsa tra Regione Siciliana e Mit, in cui si evidenziano presunte irregolarità di fatto e di diritto.

(Nella foto in evidenza: il neo ministro dei Traporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli)


In alto