Sport

Serie A2, il Maritime Augusta porta a casa il big match, è la prima fuga

AUGUSTA – Il derby siciliano di A2, giocato d’anticipo venerdì sera, ha il dolce sapore della fuga. A San Giovanni La Punta, il Maritime Augusta soffre, recupera due volte lo svantaggio, scala di marcia e si prende con feroce determinazione la sfida con la Meta (2-3). Il quinto successo di fila consente alla squadra guidata da coach Miki Garcia Belda di allungare in classifica, con 15 punti e 5 di vantaggio proprio sui catanesi, e di godersi in poltrona il turno che va in scena sabato pomeriggio.

I gol vittoria portano la firma di Lemine, Spampinato e Mancuso, ma a vincere è tutta la squadra con una prestazione maiuscola, esaltata, nel finale, da un paio di interventi strepitosi di Carlos Dal Cin che festeggia nel migliore dei modi il compleanno. Presente il delegato regionale della Divisione calcio a 5, Massimiliano Birchler, che, in rappresentanza del futsal regionale, è giunto da Palermo per godersi lo spettacolo offerto dalle due squadre.

Ecco la cronaca del primo tempo. L’avvio è equilibrato e le squadre non trovano alcun varco. Al 3’ splendida verticalizzazione di Crema, che taglia la difesa avversaria, per il destro di Mancuso: Tornatore para. La Meta prova il lancio lungo, senza successo. Poco dopo è la volta della clamorosa occasione di Ruiz che conquista la sfera nella area avversaria e scaglia un destro che si stampa sul palo esterno. Segue il sinistro di Crema, sfera a lato. La Meta risponde con Amoedo (vera spina nel fianco per tutta la gara), su taglio di, Sanchez: Dal Cin esce e sbroglia la matassa. Alla prima vera opportunità la Meta segna con Vega, su assist di Sanchez (1-0). I padroni di casa difendono bene e si rendono pericolosi ancora con un sinistro di Amoedo, prodigioso l’intervento di Dal Cin. Sull’altro fronte è strepitoso l’intervento di Tornatore che respinge d’istinto una deviazione sotto porta di Pedrinho. Il pari è nell’area e arriva su assist di Follador finalizzato in rete da un missile terra-terra targato Lemine. La Meta replica con Amoedo dalla distanza, Dal Cin para in due tempi. A seguire è la volta di una ripartenza di Mancuso per Zanchetta, Tornatore respinge. Sull’altro fronte lancio lungo di Tornatore, torre di Amoedo per Schacker: ancora un perfetto intervento di Carlos Dal Cin. A 5’30” dall’intervallo Maritime con il fardello dei 5 falli; poco dopo un affondo dell’ex Duda Dalcin regala a Vega il gol del sorpasso (2-1). Il momento è delicato, ma è immediata la reazione di Ruiz e compagni: ci prova Lemine, Tornatore devia in angolo. A seguire è la volta di Mancuso, la sua rasoiata si stampa sul palo. La Meta prova a cercare il tris col gran destro di Duda, Dal Cin respinge; identica sorte per il sinistro di Crema. La squadra di Miki accelera nel finale di tempo, chiude in avanti ed è premiata dal destro da antologia di Spampinato che infila la sfera all’angolino, siglando il pari (2-2).

Nel secondo tempo, i biancoblù alzano subito il ritmo, spingendo a tutta e sfondano con Mancuso che approfitta di un break depositando in rete di destro (2-3). Il gol dà ulteriore benzina alla partita. Lemine cerca il gol con una conclusione angolata, ma finita a lato. La Meta dice la sua con una doppia occasione, da distanza ravvicinata, targata Amoedo: Dal Cin, manco a dirlo, respinge due volte. Terrificante ripartenza del Maritime: Ruiz  spacca la difesa avversaria e serve un assist d’oro a Zanchetta che, beffato da un rimbalzo irregolare, calcio a lato. La gara entrata nel momento topico. La Meta si scopre e le occasioni fioccano, da un lato e dall’altro. I padroni di casa ci provano con Musumeci e Amoedo, entrambe le conclusioni finisco a lato. Sull’altro fronte, Spampinato cerca l’incrocio, ma la sfera finisce fuori. Ci prova anche Musumeci con uno dei suoi consueti affondi, Carlos Dal Cin conosce bene l’avversario ed esce tempestivamente, ancora una volta. Nuovamente pericoloso il capitano della Meta, con destro radente a fil di palo. Meta in pieno forcing, sugli sviluppi di un corner Duda prova il destro, Dal Cin para. A 3’ dal termine, la Meta si schiera col portiere di movimento: il Maritime interrompe la prima azione e sfiora il gol con tiro a porta vuota di Lemine, palo pieno. La partita resta vibrante. La Meta bussa con Duda Dalcin (due siluri dalla distanza), con Amoedo e soprattutto con una pericolosa azione conclusa da Vega: Dal Cin abbassa la saracinesca e dice ancora di no. Mettendo al sicuro, vittoria e dando maggior sostanza al primato solitario in vetta alla classifica.


In alto