Sport

Serie A2, si chiude il girone di andata, il Maritime Augusta fa nove su nove

AUGUSTA – Il Maritime Augusta guidato dal duo di tecnici Garcia Belda-Gavalda conclude il girone di andata del girone B della Serie A2 a punteggio pieno, firmando una marcia da record. Capitan Everton e compagni, questo sabato pomeriggio al Palajonio, superano anche l’esame contro il Lido di Ostia (4-2), terza forza del campionato, e riportano a 8 i punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Vittoria conquistata con forza e intelligenza dai biancoblù, contro un avversario che ha dimostrato tutto il suo valore, riuscendo a chiudere in vantaggio il primo tempo.

Prima del calcio d’inizio, i giocatori del Maritime Augusta hanno esposto uno striscione dedicato all’associazione “20 novembre 1989”, realtà presente anche ad Augusta composta da famiglie con ragazzi diversamente abili.

Nel primo tempo la squadra di casa non perde tempo e parte subito in avanti. Si inizia con due conclusione velenose di Ruiz, Barigelli para. Sull’altro fronte Rosati calcia a lato da buona posizione. I biancoblù cercano spazio per le vie centrali, ma l’estremo ospite anticipa Everton; a seguire un destro li Spampinato, Barigelli respinge. Il gol del vantaggio arriva su azione manovrata, iniziata dal dribbling di Lemine, proseguita dall’assist di Crema e finalizzata dalla deviazione vincente di capitan Everton (1-0). Il Maritime insiste con Spampinato e Zanchetta, l’estremo avversario respinge.

Il Lido di Ostia però prende confidenza, cresce e conquista il pari sfruttando un passaggio errato dei biancoblù: bravo Gattarelli a prendere il tempo e filare verso la porta da solo, nulla può Putano.  Immediata la replica Maritime con Crema: Barigelli si rifugia in corner; sull’altro fronte il quintetto laziale passa in vantaggio su calcio d’angolo di Federico Barra deviato in rete da Crema. Il  Martime reagisce di forza, Lemine (sfera all’incrocio) e due volte Crema cercano il pari con missili dalla distanza, il portiere ospite cala la saracinesca ed il Lido di Ostia va all’intervallo in vantaggio.

Nel secondo tempo, avvio furioso dei ragazzi di Miki: l’occasione del pari arriva subito sui piedi Braga, bravo Barigelli a respingere la conclusione da distanza ravvicinata. I biancoblù imprimono un ritmo forsennato alla gara. Il pari arriva con un giocata d’alta scuola di Braga: il pivot biancoblù riceve la sfera, la alza e lascia partire una conclusione al volo che s’insacca nell’incrocio opposto (2-2). Il pari non basta, il Maritime accelera e firma il sorpasso con la bordata del solito Zanchetta (3-2). Segue l’espulsione di Ugherani (doppio giallo) e il rigore (fallo di Bacoli su Evertan) realizzato da Zanchetta con un sinistro di terrificante potenza (4-2). La gara resta viva e frizzante. Crema e Zanchetta bussano dalle parti del portiere ospite che respinge entrambe le conclusioni, a seguire Braga centra il montante alla destra di Barigelli. Sull’altro fronte il quintetto laziale sfiora la marcatura con Rosati che, su ripartenza, centra in pieno la traversa; a seguire è Federico Barra a provare il colpaccio in contropiede, ma Putano disinnesca il pallonetto del giocatore avversario con sicurezza. La partita resta combattuta, con occasioni su entrambi i fronti. Negli ultimi due minuti coach Matranga schiera anche il portiere di movimento, ma il risultato non muta incoronando il Maritime che conclude con una marcia trionfale il girone di andata.

Con il turno di riposo per l’unica inseguitrice Meta, tornando a parità di partite giocate, i punti del Maritime Augusta sono 27, più 8 sui catanesi e più 13 sui cosentini dell’Odissea 2000.


Nessuna immagine trovata

In alto