News

Servizi agli alunni disabili augustani, Amenta promette battaglia: “Subito tavolo tecnico, non sono privilegi”

AUGUSTA – Presentata ad Augusta lo scorso fine aprile, l’associazione “20 novembre 1989” si occupa di progetti di inclusione sociale rivolti ai giovani diversamente abili e alle loro famiglie nonché di rendere effettivi i diritti loro riservati dalla legislazione.

L’augustano Sebastiano Amenta, che ne è coordinatore provinciale, ha chiesto un incontro, attraverso una pec inviata nei giorni scorsi, al sindaco di Melilli Giuseppe Carta e all’assessore alle politiche sociali Stefano Elia per discutere dei servizi Asacom (assistenza all’autonomia e alla comunicazione) e trasporto per gli alunni diversamente abili, per prevenire l’annuale problematica del ritardo della partenza, rispetto all’inizio dell’anno scolastico, del fondamentale servizio. Un disagio che ha interessato diversi comuni, tra cui Melilli appunto e la stessa Augusta.

Amenta ci riferisce di aver ricevuto risposte incoraggianti dalla neo Amministrazione melillese: “Il sindaco Giuseppe Carta e l’assessore alle politiche sociali Stefano Elia mi hanno rassicurato, oltre che garantito, che il servizio sarà erogato il primo giorno di scuola. Devo fare un plauso a questa nuova e giovane amministrazione per la sensibilità dimostrata e la disponibilità ad un confronto costruttivo con l’associazione “20 novembre 1989”, perché la collaborazione porta sempre a fare grandi cose, soprattutto nell’interesse dei bambini e ragazzi “speciali”“.

Manifesta invece disappunto a seguito dell’incontro avuto con l’assessore competente per il Comune di Augusta, Rosanna Spinitta, lo scorso 17 luglio: “Non mi lascia ben sperare visto che non sono stato rassicurato sull’inizio del servizio nei tempi giusti, cioè il primo giorno di scuola. L’associazione auspica che ad Augusta il servizio parta nei tempi dovuti perché i “diritti” dei nostri ragazzi non sono “privilegi”. In caso contrario, cioè della mancata erogazione del servizio, ne prenderemo atto e agiremo di conseguenza“.

Amenta conclude auspicando per Augusta un urgente tavolo tecnico: “Lo ripeto per l’ennesima volta: noi siamo sempre pronti a un dialogo costruttivo con l’Amministrazione del Comune di Augusta, così come lo è stato con l’Amministrazione comunale di Melilli, e ad iniziare sin da subito con l’istituzione di un tavolo tecnico inerente alla disabilità, nell’interesse delle famiglie tutte che ogni giorno devono lottare per i diritti essenziali e dovuti“.

(Foto in evidenza: repertorio)


Nessuna immagine trovata

In alto