News

Sigonella, visita guidata per studenti augustani con i piloti Frare e Calabrese

AUGUSTA – Nell’ambito del “Progetto inclusione“, gli studenti delle classi prime dell’Istituto tecnico settore Tecnologico dell’Istituto “Arangio Ruiz” e gli alunni tutor della classe 3ªDL del Liceo scientifico delle Scienze applicate, accompagnati dalle docenti E. Ciracò, G. Torre, G. Rizzotti, hanno partecipato ad una visita d’istruzione presso l’aeroporto militare di Sigonella.

Il gruppo scolastico, lo scorso mercoledì, è stato ricevuto nell’aula briefing di Stormo dal comandante della Base aerea, colonnello pilota Francesco Frare, dove il tenente pilota Antonello Calabrese ha presentato la storia dell’aeroporto di Sigonella intitolato al capitano Cosimo Di Palma, sede del 41º Stormo e dell’11º Reparto manutenzione velivoli dell’Aeronautica militare italiana. L’aeroporto inoltre ospita la Naval air station (Nas) ed è utilizzato anche per operazioni della Nato.

L’aeroporto è dotato di aerei Predator e P72, che sono impiegati non solo per scopi militari, ma anche per intercettare ed assicurare un rapido soccorso ad imbarcazioni in difficoltà, le cui attività di recupero e di salvataggio sono svolte in collaborazione con la Capitaneria di porto e la Marina militare. In hangar, gli studenti hanno avuto modo di vedere un velivolo P72, parcheggiato per essere sottoposto ai programmati controlli di manutenzione e, subito dopo, hanno assistito al rullaggio ed al decollo di un altro apparecchio.

Nella sala radar, zona di controllo dello spazio aereo,  un operatore ha mostrato ai ragazzi i numerosi strumenti tecnologici in dotazione: i controllori di volo dell’Aeronautica militare di Sigonella, con i loro sofisticati sistemi, non solo garantiscono il controllo dello spazio aereo militare, ma anche quello civile, garantendo la sicurezza dei voli sia dell’aeroporto di Catania che quelli dell’aeroporto di Comiso.

Il giro è proseguito nella sala meteo, una sorta di grande “laboratorio” dove nei monitor le immagini del satellite sono aggiornate in tempo reale.

Una giornata intensa che  ha arricchito e stimolato i giovani studenti. Infatti i militari in servizio hanno sottolineato l’importanza della scuola e della preparazione tecnica che essa  può fornire, rimarcando più volte il peso della conoscenza della lingua straniera nelle comunicazioni e, soprattutto, la responsabilità  dei giovani nella società del futuro.


In alto