Politica

Sopralluogo al “Muscatello” della deputata regionale Elvira Amata (Fdi) della commissione Salute

AUGUSTA – Un sopralluogo all’ospedale “Muscatello”, recentemente oggetto di nuove preoccupazioni in città dopo la divulgazione della bozza sulla rimodulazione della rete ospedaliera regionale. Lo ha effettuato questo giovedì mattina la deputata regionale messinese Elvira Amata, di Fratelli d’Italia, componente della commissione Salute all’Ars.

L’invito era partito dai dirigenti cittadini del partito di Giorgia Meloni, segnatamente Marco Failla, Enzo Inzolia e Mariada Pansera, che hanno accompagnato la parlamentare regionale nel corso di una lunga visita tra i due padiglioni e i reparti del nosocomio.

Come rendono noto i tre dirigenti di Fdi attraverso un comunicato congiunto, Amata ha confermato che la rimodulazione della rete ospedaliera regionale, che dovrà adeguarsi ai dettami del decreto ministeriale 70/2015, è ancora nella fase della bozza di lavoro, pertanto “aperta al confronto” con il Governo regionale. Ha “ricevuto le osservazioni e i rilievi dei vari rappresentanti locali di associazioni, sigle sindacali e comitati presenti“: Tds (associazione a Tutela della salute e del presidio ospedaliero “Muscatello”, che terrà un’assemblea pubblica nella sala riunioni dell’ospedale sabato mattina alle ore 10), l’Ona (Osservatorio nazionale amianto) e il comitato “Stop veleni”, nonché il medico Giuseppe Vaccaro, dell’Anaao Assomed, e Mauro Bonarrigo, responsabile dipartimento Sanità pubblica Cisl Fp Ragusa- Siracusa.

Nel comunicato, inoltre, si legge: “Durante il lungo sopralluogo dall’ala riservata al “Centro di riferimento regionale per la cura e la diagnosi anche precoce delle patologie derivanti dall’amianto”, ancora da concretizzare, alla Chirurgia generale, alla Neurologia e al Pronto soccorso, senza il personale per l’Osservazione breve intensiva (Obi), di volta in volta, sono state evidenziate le criticità emerse. Durante il sopralluogo, l’on. Amata si è confrontata anche con la direzione del distretto sanitario e del presidio ospedaliero“.

In particolare, per quanto riguarda l’ospedale di Augusta, Fratelli d’Italia ha “ribadito la necessità della piena attuazione delle leggi regionali 5/2009 e 10/2014 e, quindi, del potenziamento del presidio ospedaliero cittadino e della reale attivazione del Centro regionale per le patologie da amianto, prevedendo inoltre l’istituzione del polo oncologico provinciale“.

Al termine del sopralluogo, accolti gli appelli rivolti a dotare l’ospedale Muscatello delle risorse finanziarie e del personale medico e infermieristico necessari al fine di non far rimanere solo sulla carta quanto previsto per il nostro ospedale e per la sua utenza (gli abitanti dei comuni del triangolo industriale e non solo) – concludono i tre dirigenti di Fratelli d’Italia – l’on. Amata ha assunto l’impegno di conferire con l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, e di portare in commissione Salute le legittime istanze del territorio“.


In alto