Politica

Teatro comunale in attesa di riapertura, botta e risposta fra Tribulato e Suppo

AUGUSTA – Il teatro comunale all’interno della cosiddetta Cittadella degli studi, dove insistono il Liceo “Megara” e il plesso principale dell’Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, è chiuso e inservibile da anni, in un contesto cittadino nel quale mancano spazi pubblici per la cultura. Di recente, sono stati messi a bando i lavori di completamento dell’impianto elettrico ed antincendio.

Ma la pazienza da parte del consigliere comunale di opposizione Biagio Tribulato sembra esaurita. “La politica, che da due anni e mezzo avrebbe dovuto darsi una mossa per riaprire il teatro comunale, ancora non lo ha fatto! – sentenzia il consigliere – Il risultato è che ad oggi i ragazzi dei licei di Augusta non hanno un luogo dove poter svolgere le loro assemblee di istituto, le associazioni non hanno un adeguato palco per svolgere serenamente le proprie attività sul territorio, Augusta ha un teatro comunale chiuso e lasciato all’abbandono“.

Prosegue nella critica all’operato dell’Amministrazione pentastellata e dell’assessore competente: “Più volte in questi anni ho focalizzato l’attenzione sul problema e ho ottenuto solo risposte assai approssimative. Non si tratta di avere fondi perché ci sono, ma di una più celere attività amministrativa che soddisfi i bisogni di un’intera città, dei più giovani ai quali oggi sono negati luoghi di aggregazione, delle associazioni che fanno sforzi enormi per rimanere in piedi in questa città. Le parole di rassicurazione dell’Assessore al ramo di qualche mese fa non bastano se ad oggi il risultato non si è raggiunto, tanto più l’impegno ad intitolare una struttura che ad oggi non è fruibile dai cittadini, la reputo un qualcosa di bello ma che debba essere secondario. Le scuole, le associazioni vanno sostenute sempre, in ogni momento con azioni concrete. Oggi ennesima lettera di sollecito perché occorre sbrigarsi: Augusta vuole il suo teatro e gli Augustani non vogliono più guardarlo da fuori!“.

Replica l’assessore ai Lavori pubblici, Roberta Suppo, che sta seguendo personalmente il bando: “Con rammarico constato critiche strumentali sull’operato dell’Amministrazione, e mio in particolare, per quanto attiene all’esecuzione dei lavori sul teatro comunale di Augusta. L’Ufficio Tecnico ha svolto tutte le attività necessarie per portare a compimento il bando per l’assegnazione dei lavori ed, entro breve, si procederà all’apertura delle buste pervenute dalle ditte partecipanti ed i lavori potranno subito dopo essere avviati. Dopo aver smentito, con gli atti e i fatti, le osservazioni attinenti la regolarità procedurale del bando medesimo, siamo giunti all’epilogo degli aspetti burocratici“.

Rivendica infine il lavoro svolto a riguardo dall’Amministrazione: “Alla luce di tutto il lavoro sopra descritto trovo personalmente scorretta la critica in base alla quale “il teatro comunale versa in uno stato di abbandono”: la verità è esattamente il contrario, in quanto presto l’Amministrazione lo renderà nuovamente disponibile per studenti e associazioni che intenderanno fruirne. Colgo quindi con vivo stupore le proclamazioni di sollecitazioni evocative di meriti, inviate all’Amministrazione su un versante sul quale lavoro da molto tempo, nel rispetto delle procedure, della trasparenza e delle tempistiche di legge“.


In alto