Politica

Teatro comunale, nuovo sciopero della fame di due giovani per la riapertura

AUGUSTA – Rendono noto di aver dato avvio a un nuovo sciopero della fame, da questa mattina alle 8, “in segno di protesta all’amministrazione” per la riapertura del cosiddetto teatro comunale, nella cittadella degli studi. I protagonisti dell’azione eclatante sono due giovanissimi, Manuel Mangano, segretario cittadino dei giovani del Pd e presidente dell’associazione “Bella storia”, e Ruben Aparo, studente del Liceo “Megara”, che ripetono l’iniziativa dello scorso gennaio.

Allora hanno interrotto lo sciopero della fame dopo un giorno e mezzo, dinanzi all’impegno assunto dall’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco, Roberta Suppo, per la riapertura entro la data odierna, 22 giugno.

Nonostante il proclamato impegno, che nessuno osa sindacare, non riesce a raggiungere gli obiettivi prefissati, sia a lungo che a breve termine”, afferma Mangano spiegando le ragioni di questo secondo sciopero della fame. Iniziativa nuovamente condivisa con Aparo.

La cittadinanza continua a chiedere risposte su tematiche molto importanti che la riguardo da vicino, come per l’appunto quella del teatro comunale – sostiene Mangano – Ci riteniamo fortemente preoccupati per l’attuale situazione che Augusta sta affrontando, sia dal punto di vista infrastrutturale che culturale”.

Questo segno di protesta non vuole essere un attacco all’amministrazione grillina, vogliamo semplicemente riappropriarci degli spazi della nostra città – aggiungono congiuntamente Mangano e Aparo – facendoci portavoce dei cittadini che siamo certi difenderebbero con le unghie e con i denti uno spazio di vitale importanza come questo”.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto