News

Torna il campus estivo di Progetto Icaro, al via anche l’iniziativa “Aqua mater”

AUGUSTA – È iniziato anche quest’anno, sulla scorta di un’esperienza consolidata in oltre dieci anni, il Campus estivo ideato e promosso dall’associazione “Progetto Icaro” presieduta da Enzo Toscano. L’iniziativa intende far fronte alla cogente necessità di sostenere la crescita e le relazioni interpersonali fra soggetti diversamente abili di Augusta, in un periodo dell’anno, quale quello estivo, in cui in particolare i giovani e le loro famiglie incontrano diverse difficoltà, dovute all’interruzione della scuola e di quelle attività che permettono ai ragazzi di relazionarsi più o meno costantemente con i propri coetanei.

L’associazione, reduce dall’emozionante successo dello spettacolo proposto a metà giugno nel cortile della chiesa di San Giuseppe Innografo, si propone di sostenerli, unitamente alle loro famiglie, offrendo loro un luogo in cui incontrarsi quotidianamente e rendersi operosi, supportati da professionisti nel campo educativo e dell’animazione socio-culturale, in molteplici attività ludico-ricreative, laboratoriali, relazionali, tra cui apprezzate escursioni. Inoltre, fornendo ai genitori un supporto con degli incontri pedagogico-clinico-sociologici.

Il presidente Enzo Toscano spiega: “Non si intende creare un luogo chiuso su se stesso e sui propri “utenti” ma un “luogo aperto” a quanti (volontari, professionisti, istituzioni ecc. ma soprattutto soggetti non rientranti nell’utenza che si propone di supportare questo intervento) intendano contribuire e partecipare alle attività e alla vita del Campus estivo 2017, in linea con la metodologia operativa propria dell’associazione “Progetto Icaro Augusta”, fondata sulla logica di rete, sull’operatività attraverso appositi moduli e sulla professionalità dei suoi educatori”.

Il Campus estivo, sostenuto economicamente dalla Raffineria Esso di Augusta, è attivo presso la sede dell’associazione sita in via Orfanotrofio n. 22 ed è aperto ai partecipanti dal 26 giugno al 1 agosto, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13.

Contestualmente, è stato avviato un progetto, chiamato “Aqua mater“, che vede 25 ragazzi diversamente abili protagonisti di un programma di avviamento al nuoto, con l’aiuto di tre istruttori specializzati, che si svolgerà in questo mese di luglio nella piscina del Centro polisportivo Augusta, messo a disposizione da Antonella Aprile, da sempre impegnata per il connubio sport-disabilità. Una ulteriore, necessaria occasione di inclusione sociale, in cui far sperimentare o riscoprire capacità e possibilità di vivere e interagire.


In alto