Eventi

Torna “Ricostruiamola”, la tre giorni politico-culturale di “#perAugusta” chiusa da Musumeci

AUGUSTA – Si è svolta ieri, mercoledì pomeriggio, alle ore 18, nella sede della federazione civica “#perAugusta” in via Principe Umberto, una conferenza stampa per la presentazione dell’evento chiamato “Ricostruiamola“, che si svolgerà da venerdì 22 a domenica 24 settembre in piazza ex Mercato (piazza Turati).

La tre giorni politico-culturale, per le prime due edizioni promossa dal movimento civico “Cambiaugusta” guidato da Marco Stella, quest’anno viene associata alla federazione civica “#perAugusta”, appunto, che, nonostante la defezione del movimento civico, socio federatore, “Nessun dorma” di Marcello Guagliardo, è sopravvissuta come sinergia tra “Cambiaugusta” e il gruppo giovanile recentemente costituitosi, “Destinazione futuro”.

Ha aperto l’incontro Roberto Meloni, presidente onorario della federazione, porgendo “un ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della festa “Ricostruiamola”: l’ufficio comunale, l’assessore e tutte le forze dell’ordine che hanno contribuito“. Ha aggiunto: “Io e Marco Stella dall’inizio degli anni Novanta facciamo politica attivamente. Pensiamo di avere dato tutti noi stessi alla nostra comunità e vogliamo dare molto dietro le quinte per tutti questi giovani, competenti e capaci, vicino a noi”.

A seguire, l’intervento del giovane Andrea Lombardo, referente insieme a Federica Giangrande dell’associazione “Destinazione futuro”, gruppo giovanile presentato esattamente un mese fa (vedi articolo). “Questa terza edizione di “Riscostruiamola” la stiamo vivendo dall’interno con somma gioia”, ha detto Lombardo, a cui si aggiungerebbe la soddisfazione di aver dato “un piccolo contribuito a quello che può essere un segno che rimarrà quest’anno”. Un contributo che si concretizzerà nella mostra fotografica “Augusta che vorrei: un filtro sulla città’’, allestita per la tre giorni, “per far vedere, in un certo senso, come noi giovani immaginiamo l’Augusta del domani”. Altro contributo della realtà giovanile è previsto per sabato 23 pomeriggio, in occasione del dibattito “Giovani e politica: idee a confronto”, insieme ad alcuni giovani amministratori della provincia.

Nel suo intervento, il consigliere comunale Giuseppe Di Mare si è detto soddisfatto della fase organizzativa, definendo la manifestazione “l’unico evento politico cittadino organizzato da un movimento politico o altro, una festa pensata sin dall’inizio come un momento di formazione culturale ma anche di svago”.

A margine della conferenza, Marco Stella, presidente di “Cambiaugusta”, ha dichiarato entusiasta: “Quale miglior palcoscenico potevamo offrire se non questo al nostro candidato presidente per le elezioni regionali, Nello Musumeci”. Introducendo il tema più atteso, quello della campagna elettorale per il voto del 5 novembre, che vede tra i candidati alla presidenza della Regione Nello Musumeci, sostenuto dalla coalizione di centrodestra, che domenica alle ore 19 chiuderà la tre giorni, in un dialogo con il giornalista Guido Ruotolo, unica occasione per la quale, come nella locandina ufficiale, si farà riferimento allo slogan-lista “#Diventeràbellissima”.

Non ci sono conferme però sulla candidatura all’Ars di Marco Stella, due volte candidato sindaco della città, che lo scorso 30 agosto lanciava personalmente sui social network una sorta di sondaggio sulla eventualità. E le parole di Roberto Meloni non hanno chiarito le intenzioni del gruppo, quando ha affermato che si starebbe ancora “valutando” se ci sono le condizioni per presentare un candidato, senza far riferimento né a Stella né ad altri.

Insomma, venerdì pomeriggio al via la manifestazione nel centro storico, tra mostre fotografiche, stand, sport, con un torneo di calcetto 3vs3 organizzato dall’Asd Megarini 2003 (domenica mattina), l’ecologica raccolta dei tappi, dibattiti sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia con ospite l’ex assessore regionale ai Beni culturali Fabio Granata, sulla storia e le tradizioni locali, sui giovani, sulle politiche per la famiglia, facendo concludere le due serate in programma rispettivamente da un concerto della “Banda nel vento – Pooh tribute band” (venerdì) e dalla rappresentazione teatrale “Fumo negli occhi” (sabato).


In alto