Sport

Trionfo a Pesaro, il Maritime Augusta alza al cielo la Coppa Italia under 19

AUGUSTA – Ancora una volta, a pochi giorni dal trionfo della prima squadra nella Coppa Italia di Serie A2 (vedi articolo), il nome di Augusta viene scolpito nella storia del calcio a 5 nazionale. Il Maritime conquista oggi a Pesaro la prima edizione della Coppa Italia under 19.

Anche in finale biancoblù allenati dal duo Gavalda-Everton confermano le qualità messe in mostra nel corso di un’intera stagione, Final eight compresa, avendo la meglio per 3 a 1 su un combattivo Asti. Di Selucio, Motta e Costamanha le reti della vittoria. Successo esaltato dal riconoscimento individuale per Gabriel Motta, che con cinque reti si è laureato capocannoniere del torneo a pari merito con Itria (Asti).

Nel corso della Final eight, il Maritime si era imposto ai quarti su Fenice Mestre-Venezia (6-3), in semifinale sul Carmagnola (9-0).

Venendo alla cronaca del match, il Maritime Augusta non ripete l’iniziale sprint della semifinale, perché è l’Asti a partire meglio. La squadra di Manolo rischia qualcosa nei primi istanti, poi inizia a crescere, minuto dopo minuto. Selucio, Motta e Costamanha firmano le prime azioni pericolose, mettendo in allerta il portiere avversario. L’Asti cerca il con gol diagonale di P. Curallo, ma Guilherme abbassa la saracinesca. Il Maritime replica con il vantaggio: perfetto il passaggio di Motta per l’inserimento di Sellucio che calcia di sinistro, griffando il vantaggio (1-0). Murò cerca il raddoppio con la sua velocità, ma Scianna ci mette una pezza. Nulla può il portiere dell’Asti, poco dopo. Costamanha lascia partire un velenoso sinistro indirizzato sul palo opposto, Itria intercetta e devia nella propria porta (2-0). Nel finale del primo tempo Costamanha chiama in causa ancora Scianna e sull’altro fronte Ghouati chiama agli straordinari Guilherme.

La ripresa si apre con lo show di Motta che spacca in due la partita. Il giocatore del Maritime affonda nella difesa avversaria, salto il rivale diretto e conclude in rete (3-0). L’Asti non accusa il colpo e replica, accorciando le distanze (3-1) con Ghouati bravo a concretizzare in rete un affondo per vie centrali. A seguire è Sanfilippo a cercare la via del gol, ma Guilherme si distende e salva il doppio vantaggio. La risposta del Maritime arriva con la gran giocata di Selucio che lascia partire un bolide sotto la traversa, Scianna respinge con un grandissimo intervento. Asti ancora pungente con la clamorosa occasione per Sanfilippo che, dopo una respinta di Guilherme su punizione di Itria, si trova sui piedi la palla del 3-2, ma, colto di sorpresa, non trova la coordinazione per insaccare. Sul tabellino finiscono le conclusioni di Sellucio e Pedrinho (Maritime), Itria e Sanfilippo (Asti). Il risultato non cambia, nemmeno nei minuti finali quando l’Asti si gioca la carta del 5 vs 4: l’organizzazione difensiva del Maritime ha la meglio, spalancando la via del trionfo ai biancoblù.


Nessuna immagine trovata

In alto