Politica

Ufficio Urbanistica ed edilizia, opposizione richiede Consiglio comunale monotematico

AUGUSTA – I dodici consiglieri comunali della minoranza hanno depositato giovedì la richiesta di convocazione di un Consiglio comunale monotematico e urgente per individuare le soluzioni che consentano il regolare funzionamento del quinto settore Urbanistica.

Il 15 febbraio scorso un gruppo di tecnici professionisti e non solo si dava appuntamento proprio di fronte all’ufficio Urbanistica del Comune di Augusta, trasferito alcuni anni fa presso l’ex ufficio di dirigenza della scuola “Orso Mario Corbino”, a ridosso del lungomare Rossini, per dar vita a un sit-in di protesta che ha evidenziato problematiche più volte segnalate.

Attraverso quell’iniziativa denunciavano l’esiguo numero di tecnici presente negli uffici, l’inidoneità dei locali, la pessima gestione organizzativa e il ridotto orario di ricevimento, facendo seguire alla protesta anche una formale denuncia presso gli organi competenti per “gravi disservizi dell’ufficio Urbanistica del Comune di Augusta”, sottoscritta da 28 persone tra ingegneri, architetti, geometri, geologi, imprenditori ed operatori vari.

Adesso nella richiesta di convocazione di una seduta consiliare sul tema, i consiglieri della minoranza rilevano che i disservizi dell’ufficio tecnico, associati alla crisi economica generale dell’ultimo lustro, frenano un settore storicamente volano dell’economia, oltre a determinare mancati introiti per le casse comunali.

Richiedono inoltre alla Presidenza del Consiglio comunale, in caso di riscontro positivo, di estendere l’invito ai responsabili del quinto settore e dei quattro servizi ad esso collegati (Segreteria, protocollo e archivio; Pianificazione territoriale, Sitr, edilizia privata; Sanatoria e contenzioso edilizio; Ricostruzione), degli ordini professionali, delle imprese, agli operatori del settore edile e alle organizzazioni sindacali di categoria.


In alto