News

Vicenda “Set impianti” si complica, operai in sit-in davanti a portinerie zona industriale

AUGUSTA – Si complica la vertenza che riguarda il ricollocamento dei 123 operai metalmeccanici ex “Set impianti”, dichiarata fallita lo scorso maggio, con la cessione del ramo d’azienda al “Consorzio Synergo” di Gela per le attività di manutenzione all’interno degli stabilimenti Isab Lukoil, Versalis e Sasol nel polo industriale di Priolo e Augusta.

Da stamani un gruppo di lavoratori sono in sit-in davanti alle portinerie della zona industriale, Versalis e Isab Lukoil, per protestare contro i ritardi nel reimpiego con assunzione a tempo indeterminato, peraltro sancito anche dal Tribunale di Catania una settimana fa (vedi articolo).

Tra le motivazioni del presidio, che dura da alcune ore stamattina, c’è l’inserimento di una clausola che assegnerebbe ad una società interinale la facoltà di prevedere l’assunzione dei lavoratori per un anno all’interno degli organici della ditta subentrante. La situazione con la protesta dei lavoratori resta adesso in evoluzione.

Nonostante le riunioni dei mesi scorsi in Prefettura e il recente accordo sottoscritto in Confindustria, sembra essere rimasti al punto di partenza e i lavoratori rimasti senza impiego da cinque mesi e privi di alcun sostegno al reddito, si dicono adesso pronti a portare avanti la loro protesta.


In alto