- La Gazzetta Augustana - https://www.lagazzettaaugustana.it -

Alla chiesa del Carmine folla per il “Transito” di Santa Rita

AUGUSTA – Una chiesa del Carmine gremita per la solenne vigilia della festa di Santa Rita con l’incantevole funzione del “Transito”, affidato alla bravura della corale polifonica Anthea Odes, seguita dall’emozionante Ave Dolcissima, omaggio a Santa Rita delle corali polifoniche Anthea Odes, diretta da Maria Grazia Morello, e Anthea Juvenes, diretta da Martina Di Gaetano, e con “il prezioso contributo del professore Giorgio Casole quale voce recitante”, per citare la curatrice e presentatrice dell’evento, Marcella Spanò, che ha introdotto i brani con grande preparazione ed entusiasmo.

Alle ore 19,30 di sabato scorso ha avuto inizio la solenne manifestazione con l’esibizione dell’Anthea Juvenes con l’aria di Mozart Qui presso a te. Giorgio Casole ha esordito con la “straordinaria interpretazione“, come l’ha definita Marcella Spanò, della lauda di Jacopone da Todi, Donna de Paradiso, in cui da solo ho dato voce a diversi personaggi, la Madonna, Jesu Cristo, il Nunzio, la folla. Poi, alternando con l’Anthea Odes, ha interpretato la preghiera alla Vergine dal ventitreesimo canto del Paradiso dantesco, Vergine bella di sol vestita di Petrarca e Regina degli Angioli di Boccaccio.

L’Anthea Odes ha debuttato con Beata Viscera Mariae Virginis di Di Marino. Poi un connubio tra professionalità e partecipazione emotiva delle due corali, che anche in questa occasione sono arrivate al cuore del pubblico con diversi brani: Miserere di Lotti; Maria Maria, canto tradizionale svedese. E ancora: Vergine Madre di Frisina, Ubi Caritas di Ola Gjeilo; O sacrum convivium di Moffino, Ave Maria di Bush. In chiusura, le corali riunite con una appassionata Ave Maria di De Masi.