- La Gazzetta Augustana - https://www.lagazzettaaugustana.it -

Brucoli village, siglata joint venture tra Mangia’s e Hip-Blackstone. Si punta al turismo “upscale”

AUGUSTA – Quale conseguenza di una joint venture siglata nei giorni scorsi, il “Valtur Sicilia Brucoli village” vede un proprietario straniero all’orizzonte, che dovrebbe aggiungersi all’attuale, che ne manterrà la gestione. L’obiettivo dichiarato è il riposizionamento nel settore del turismo definito “upscale“, cioè il segmento dei turisti di classe “alta” e capacità di spesa medio-alta o elevata, subito al di sotto del livello “luxury”.

È stato infatti ufficializzato l’ “accordo strategico” tra la catena alberghiera del brand “Mangia’s Resorts by the sea” (già Aeroviaggi), nata a Palermo negli anni settanta, proprietaria tra gli altri del villaggio turistico di Brucoli (nella foto di copertina), e la spagnola “Hotel investment partners” (Hip), proprietaria di resort principalmente concentrati tra isole Canarie e Baleari, controllata da fondi di investimento gestiti dalla società finanziaria statunitense “The Blackstone group“, alla sua prima operazione in Italia.

Nel portafoglio di Hip, che annovera già 65 strutture ricettive, entrano così tre hotel situati in Sardegna, segnatamente “Cala blu”, “Marmorata” e “Agrustos”, e tre in Sicilia, che sono “Costanza”, “Pollina” e appunto “Brucoli”, con le sue 448 camere e 3 piscine nelle adiacenze del porto-canale del borgo marinaro. Come si legge nel comunicato di Hip, “i partner hanno in programma investimenti del valore di circa 85 milioni di euro nel corso dei prossimi anni al fine di valorizzare e riposizionare gli immobili della joint venture“.

Attraverso il comunicato Marcello Mangia, presidente di Aeroviaggi Spa, ha dichiarato: “Sono orgoglioso e onorato di annunciare questa collaborazione con un partner prestigioso come Hip. Aeroviaggi, recentemente ribattezzata Mangia’s Resorts by the sea, proseguirà nella propria strategia di crescita sia mantenendo una partecipazione significativa nella joint venture sia amministrando tutti gli asset del portafoglio tramite contratti di management. Questa operazione rappresenta un passo fondamentale per il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi del nostro gruppo, che punta al riposizionamento delle strutture nel segmento del turismo upscale, con un forte focus su sostenibilità, digitalizzazione e un concetto innovativo di affordable luxury“.

Alejandro Hernández-Puértolas, fondatore e amministratore delegato di Hip, ha dichiarato: “Questa acquisizione contribuisce all’espansione della presenza di Hip nell’Europa meridionale. Stiamo proseguendo nel nostro piano di crescita strategica e nel nostro portafoglio vantiamo già strutture in Spagna, Grecia e Portogallo, paesi simbolo dell’hospitality di alta gamma. Siamo entusiasti di avere al nostro fianco un partner strategico come la famiglia Mangia che, con quasi 50 anni di esperienza nel settore, detiene un ruolo centrale ai fini del successo del nostro progetto di valorizzazione di sei alberghi unici nel loro genere. Ci auguriamo inoltre che questa partnership ci offra l’opportunità di dare il via a una presenza maggiore e di lungo termine in Italia“.

Per quanto riguarda la struttura di Brucoli, tale partnership segue l’accordo siglato un anno fa tra Aeroviaggi e il Gruppo Nicolaus [1], che nell’estate del 2018 acquisì il celebre marchio del turismo tricolore “Valtur“, messo all’asta dopo il fallimento della società in passato proprietaria del villaggio di Brucoli.

La notizia della nuova joint venture è stata accolta con favore dal sindaco di Augusta, Giuseppe Di Mare, che stamani ha così commentato: “Apprendiamo con grande piacere la notizia dell’operazione strategica con Blackstone, il più grande proprietario di strutture nell’Europa meridionale, del gruppo Aeroviaggi, della famiglia Mangia. Imprenditori seri e di grande attenzione per il territorio, ancora una volta dimostrano una visione proiettata verso il futuro del settore che rappresentano. Mi è stato riferito, attraverso contatti telefonici, che una parte importante di questa operazione, non solo economica, verrà dedicata alla struttura di Brucoli, per dare maggior valorizzazione e portare ad una evoluzione del progetto Aeroviaggi sul complesso turistico nel nostro territorio. Queste notizie sono da accogliere con grande entusiasmo. Da parte nostra continueremo a stare accanto a tutti gli imprenditori che con grandi sacrifici decidono di investire nella nostra città“.