- La Gazzetta Augustana - https://www.lagazzettaaugustana.it -

L’assessore regionale Tusa tra le vittime del disastro aereo in Etiopia. Lo scorso anno era stato in visita ad Augusta [Video]

AUGUSTA – C’è anche Sebastiano Tusa, assessore ai Beni culturali della Regione siciliana e archeologo di fama internazionale, tra le otto vittime italiane del volo dell’Ethiopian Airlines precipitato stamani in Etiopia, a pochi chilometri dalla capitale Addis Abeba.

Secondo quanto riporta l’Ansa, Tusa, palermitano di 66 anni, era a bordo del Boeing 737 diretto in Kenya per un progetto dell’Unesco, dove era già stato nel Natale scorso insieme con la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo. Unanime il cordoglio del mondo della politica e della cultura.

La tragica notizia era trapelata nella tarda mattinata, poi il governatore regionale Nello Musumeci, che lo nominò nella squadra di governo lo scorso 11 aprile in sostituzione di Vittorio Sgarbi, ne ha dato conferma nel primo pomeriggio attraverso una nota sulla pagina social ufficiale.

Ho appena ricevuto la conferma ufficiale – ha scritto Musumeci – dell’Unità di crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: l’assessore Sebastiano Tusa era sull’aereo precipitato in Etiopia. Sono distrutto. È una tragedia terribile, alla quale non riesco ancora a credere: rimango ammutolito. Perdo un amico, un lavoratore instancabile, un assessore di grande capacità ed equilibrio, che stava andando in Kenya per lavoro. Un uomo onesto e perbene, che amava la Sicilia come pochi. Un indimenticabile protagonista delle migliori politiche culturali dell’Isola“.

inserzioni [1]

Tusa, a poco più di un mese dalla nomina nella giunta regionale, lo scorso 28 maggio, si era recato ad Augusta per un mini tour di alcuni dei siti di rilievo culturale del territorio (Megara Hyblaea, Hangar per dirigibili, Castello Svevo, Museo della Piazzaforte), promosso dal locale Archeoclub. A margine dei sopralluoghi, nel corso della presentazione del suo ultimo libro dal titolo “I popoli del Grande Verde”, dedicato ai popoli del mare che giunsero nel Mediterraneo tra il tredicesimo e il decimo secolo a.C., si era assunto l’impegno di sbloccare l’iter per il recupero e la fruizione dei siti augustani di competenza regionale.

La direzione e la redazione de La Gazzetta Augustana.it, esprimendo profondo cordoglio alla famiglia del compianto Tusa, intendono ricordarlo proponendo qui di seguito il video di quell’incontro in città.