Eventi

Le novità del “Lungomare liberato” di quest’anno, gli auspici dell’assessore all’Ambiente

AUGUSTA – Tre le occasioni lo scorso anno, il 22 maggio, il 5 giugno e il 18 settembre, per il “Lungomare liberato“, evento organizzato sul lungomare Granatello dalle associazioni del territorio, che in questo 2017 esordirà all’inizio della stagione primaverile con la novità che sarà direttamente il Comune a farsene promotore. Ulteriore novità, la cadenza fissa, l’ultima domenica di ogni mese, in modo tale da dare la possibilità ad associazioni o enti che fossero interessati a partecipare di organizzarsi per tempo.

Si partirà domenica 26 marzo, con il lungomare Granatello che verrà contestualmente interdetto alla circolazione, con le stesse modalità dell’anno scorso, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 19.

Quest’anno ci auguriamo di avere anche la compagnia dei fenicotteri rosa che hanno popolato per lungo tempo le ex Saline Regina, spettacolo fotografato da amatori delle foto di mezza Sicilia (in particolare il gruppo “Fotonaturalisti augustani”). Lo spazio che va dal lungomare Granatello a piazza Unità d’Italia con le ex Saline Regina in mezzo rappresentano un polmone unico nel suo genere, che vale la pena di visitare e che deve prendere la visibilità che merita“. Esordisce in una nota l’assessore all’Ambiente Danilo Pulvirenti.

Aggiunge: “Sarà una domenica di festa per l’arrivo della primavera, la strada sarà chiusa alle macchine ed aperta alle famiglie augustane che mi auguro che si recheranno a piedi o con l’occasione tireranno fuori le biciclette dagli scantinati per una bella passeggiata. Ci auguriamo di vedere tanti bimbi, che avranno la possibilità di pedalare senza lo stress delle auto in una lingua di terra che costeggia il mare e le ex Saline Regina“. Annuncia anche la presenza di un gazebo in cui si forniranno informazioni sull’avvio della raccolta differenziata porta a porta nel quartiere Borgata.

inserzioni

Pulvirenti auspica pulizie del luogo da parte di cittadini volontari: “Abbiamo fatto alcuni interventi per far tornare il decoro in questo splendido spazio, ma ancora è inutile nasconderlo: è necessario l’impegno da parte di tutti e ringrazio chi già si sta prodigando per fare pulizie volontarie e silenziose. Sarebbe bello vedere i giovani sbracciarsi le maniche e provare l’esperienza di ripulire, vista anche la vicinanza delle scuole sia elementari e medie che superiori“.

Mi auguro che sempre più associazioni e realtà del territorio possano animare questo evento e che sia un momento di attrazione anche per le province di Siracusa e di Catania“, conclude l’assessore.


scuolaopenday
In alto