Hobby & Hi-Tech

Nba, dopo 11 anni Suns ai playoff. Nuggets salvati da Jokic

Utah mette a segno 154 punti a Sacramento, Nuggets di misura sui Pelicans e Sixers a valanga sugli Hawks. Chris Paul trascina la sua squadra contro i Clippers. Boston e Miami tornano al successo ed anche Knicks e Blazers vincono. Con Orlando ko dal Cleveland. Questo come tante altre news le trovate su https://www.bookmakerersaams.eu . I playoff vengono conquistati aritmeticamente dai Phoenix Suns mentre per la vittoria di Denver c’è Jokic che esibisce una nuova perla da MVP.

Nella notte dell’Nba ci sono 9 partite sotto osservazione, due in particolare riportate qui di seguito. Importanti i 154 punti che a messo a segno Utah ed il ritorno al successo del Boston e del Miami che lo cercavano disperatamente. Da evidenziare, il coach Spoelstra, a capo degli Heat, porta a casa la 600ª vittoria in stagione regolare.

  • Denver Nuggets – New Orleans Pelicans 114-112

Il grande Nikola Jokic riesce a fare la differenza in quanto anche in difesa si muove da artista, come lo è quando va a canestro. Possiamo paragonarlo a Mutombo, storico dei Nuggets, rimandando al mittente la prova di schiacciata di Williamson e blindando così il successo di Denver. I padroni di casa si sono complicati la gara da soli considerando che erano avanti di 9 punti con appena 53” da giocare. Comunque per la squadra del coach Malone tutto ok e si avvicinano ulteriormente al 3° posto a Ovest, che per ora è dei Clippers.

Una stoppata decisiva quella esibita da Jokic, che nella partita conta 32 punti, 7 rimbalzi, 8 assist, 3 rubate e 3 stoppate. Per essere riconosciuto come miglior giocatore manca poco ma deve guardarsi dal collega Embiid. Denver ancora si trova senza l’infortunato Murray e continua comunque a vincere. La sostituzione con Campazzo e Porter. Il primo risulta sempre più convincente ed anche stavolta è risultato decisivo con le sue triple a fine partita, il secondo è sempre più incontenibile in attacco. I Pels vedono la loro stagione sempre più giù nonostante la tripla doppia di Ball nella nottata. Si trovano molto lontani dal play-in, i DUbs con dieci partite ancora in calendario sono distanti di 4.

  • Phoenix Suns – Los Angeles Clippers 109-101

Per la prima volta in 11 anni di tentativi, Phoenix conquista matematicamente i playoff. A Chris Paul va dato sicuramente il merito e il pubblico dell’Arizona canta solo per lui MVP, MVP. Vengono segnati 28 punti da CP3, e i Suns si trovano a consolidare il secondo miglior record della lega.

Non di minor importanza il secondo posto a Ovest allungando sui californiani, che sono terzi in Conference. I canestri dell’allungo decisivo vengono segnati da Paul quando i Clippers si fanno sotto. Booker con i suoi 21 punti aggiunge il suo carico e così gli ospiti non hanno più scampo. Dobbiamo anche considerare l’assenza di Leonard ma nulla da fare nonostante la performance di George. Los Angeles ora si trova ad appena una gara di vantaggio su Denver.


In alto