- La Gazzetta Augustana - https://www.lagazzettaaugustana.it -

Puzza di “uova marce”, intervento del Sindaco

Municipio di Augusta, ove risiede l'amministrazione comunale [1]AUGUSTA – Mercoledì pomeriggio scorso, lo sfogo sui social network di centinaia di augustani per il persistente odore di “uova marce” che ha coinvolto tutti i quartieri della Città, dal centro storico al cosiddetto Monte.

I fenomeni di odorizzazione, di origine industriale, sono frequenti e costringono sovente i cittadini che vivono nei Comuni del polo petrolchimico a barricarsi dentro casa. Così le segnalazioni, non solo sui social network ma anche agli uffici competenti, costituiscono l’unica azione possibile nell’immediato, quale testimonianza di quanto accade.

Il Comune di Augusta ha ritenuto opportuno richiedere i dati di monitoraggio delle centraline della provincia di Siracusa, oggi Libero consorzio dei Comuni. Con una nota ufficiale a firma del sindaco Cettina Di Pietro, rende noto l’esito. Si legge: “Abbiamo appreso che c’è stata una forte emissione di idrogeno solforato, specie alle 13, i cui valori hanno raggiunto i 100 microgr./mc“.

Inoltre, a seguito di questo episodio e di altri simili che si sono ripetuti più volte nelle ultime settimane, l’Amministrazione ha richiesto al Prefetto di Siracusa di convocare un tavolo tecnicoper valutare le azioni più opportune di contrasto per prevenire e ridurre queste emissioni“.

inserzioni [2]

Il Sindaco conclude: “L’accaduto rafforza, ulteriormente, il nostro convincimento per una forte competente rappresentatività del nostro Comune nelle sedi di conferenze e procedure che trattano il rilascio delle autorizzazioni ambientali all’esercizio di attività dell’industria del nostro polo petrolchimico“.