Archivio

“Sport e cuore”, priorità defibrillatori e formazione cittadini per salvare vite

convegno-sport-e-cuore-lions-augustaAUGUSTA – I club service di Augusta si stanno distinguendo per la costanza nel portare avanti campagne di sensibilizzazione sui temi legati alla prevenzione. “Sport e cuore” è stato il tema del seminario tenutosi sabato pomeriggio presso la sala convegni di un noto albergo del centro storico.

L’incontro è stato voluto e organizzato dal locale Lions club, rappresentato dal presidente Giovanni Alga, che in apertura d’incontro ha espresso l’entusiasmo di poter discutere di un argomento così importante e delicato, indicando lo sport quale strumento che “mette in gioco”, tutti i giorni, un alto valore sociale.

Se dovessi dare un voto alle associazioni sportive della nostra Città, darei un dieci e lode” ha detto il presidente Alga, impresa non facile “rispetto alle scarse strutture che il nostro paese offre alle associazioni sportive”.

Una relazione articolata sugli aspetti tecnici che legano la salute del cuore alle discipline sportive è stata fornita da Giovanni Licciardello, primario di cardiologia presso l’ospedale “Muscatello”, il quale ha evidenziato l’importanza dei controlli preventivi cui devono sottoporsi i soggetti che intendono intraprendere attività sportive, sia a livello agonistico che amatoriale.

inserzioni

In particolare, Licciardello ha esposto i casi di morte improvvisa. “La morte improvvisa nello sport”, ha detto, “colpisce sia  soggetti affetti da patologie coronariche ma anche, come dimostrano i dati, un alto numero nella popolazione in generale”. Il cardiologo ha poi ricordato che l’intervento tempestivo in presenza di arresti cardiaci può aumentare le possibilità di sopravvivenza del 50 per cento. Ha quindi invitato le istituzioni a garantire alla collettività un numero adeguato di defibrillatori e i cittadini ad imparare il cosiddetto “Basic life support”, cioè la capacità di effettuare il massaggio cardiaco in casi di emergenza.

Come rappresentante dell’Amministrazione comunale, il vicesindaco Pino Pisani ha espresso l’intenzione di porre in essere iniziative per consentire un migliore svolgimento delle attività sportive in Città, sia attraverso la sollecitazione dei vertici dell’Asp per ciò che concerne l’aspetto sanitario, sia attraverso la realizzazione di zone verdi e piste ciclabili.

Sono infine intervenuti Elisa Lombardo, presidente della zona 17 del Lions, citando Seneca e Ippocrate e loro massime sui benefici che gli esercizi fisici donano alla mente, e Rosario D’Onofrio, past governatore dell’allora distretto 108y del Lions, il quale ha invitato gli amministratori a incidere maggiormente per agevolare la realizzazione di strutture idonee allo svolgimento di attività sportive.

Lo sport può salvare la vita, lo sport può risollevare l’animo quando tutto sembra obnubilare la mente. Non a caso, durante il seminario è stato menzionato il canoista paralimpico augustano Salvo Ravalli come esempio di tenacia fisica e psichica nonostante le barriere architettoniche che, ancora nel 2015, non consentono la conduzione di uno stile di vita pienamente autonomo.

Cecilia Casole


inserzioni inserzioni
In alto