News

Augusta, ancora fermo il pulmino comunale per il Csr: ragazzi disabili senza terapie riabilitative da dieci giorni

AUGUSTA – È interrotto da venerdì 7 dicembre il servizio comunale di trasporto al Csr (Consorzio siciliano di riabilitazione) riservato ai ragazzi diversamente abili che necessitano di terapie riabilitative.

Il pulmino, donato al Comune diversi anni fa dalla Esso Italiana, ha subito infatti un nuovo guasto, motivo per cui è fermo all’autoparco comunale in attesa dei preventivi per la relativa riparazione. Nel frattempo, alle circa quindici famiglie augustane, come ci viene confermato dall’associazione “20 novembre 1989”, non è stata prospettata alcuna alternativa per far fronte all’emergenza.

Nei giorni scorsi si sono levati diversi appelli all’amministrazione comunale per individuare una soluzione definitiva, a partire da quello di Sebastiano Amenta, vicepresidente dell’associazione “20 novembre 1989”. “Più volte ho segnalato questo disservizio, che accade puntualmente, e quello che occorre è acquistare un nuovo pulmino e risolvere il problema alla radice – ha suggerito Amenta – Non si può ogni volta nascondersi dietro il fatto che le casse comunali sono vuote, è impensabile oltre che inconcepibile far saltare cicli di terapia che per i bambini sono di vitale importanza“.

Mi auguro che l’amministrazione a breve si attivi per acquistare un nuovo pulmino, e ricordo – ha aggiunto Amenta – che l’art. 26 delle legge 104/92 prevede che questo servizio va erogato dagli enti locali in modo perpetuo e senza interruzioni“.

Un appello a cui ha fatto eco, poco dopo, il consigliere comunale Biagio Tribulato, che più volte è intervenuto quando si è registrato tale disservizio proponendo all’amministrazione la sostituzione del mezzo o, in alternativa, l’esternalizzazione del servizio.

Ho rappresentato più volte che non può essere garantito un servizio ad intermittenza, ovvero con un mezzo ormai in cattive condizioni, ma purtroppo – ha affermato Tribulato – devo tristemente constatare che le belle parole e i buoni propositi manifestati durante il convegno della Giornata mondiale della disabilità restano belle parole e i fatti stanno a zero“.

In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, il 3 dicembre, si è tenuta la tavola rotonda al municipio sul tema disabilità, dal titolo “La qualità della vita nella disabilità. Le istituzioni e i servizi accanto alle persone“, che ha riunito per un confronto esperti e rappresentanti delle istituzioni, Asp, amministratori comunali e scuola. Un’occasione in cui l’assessore alle Politiche sociali, Rosanna Spinitta, aveva sottolineato ancora una volta le ristrettezze di bilancio pur dichiarando il proprio impegno nella direzione della tutela delle persone con disabilità.

In un anno più di sette volte è avvenuto questo notevole disagio – ha ribadito Tribulato e ad oggi, con il servizio interrotto, si sappia che il mezzo comunale è ancora comodamente parcheggiato nell’autoparco comunale in attesa che qualcuno decida cosa fare. Nel frattempo, utenti perdono la possibilità di potersi recare a fare le terapie riabilitative e dovete sapere, cari signori, che tra questi purtroppo ci sono famiglie che vivono situazioni economiche disagiate e sprovviste di mezzi alternativi“.

(Foto in evidenza: repertorio)


getfluence.com
In alto