pubblicità elettorale
Cronaca

Augusta, demolito ampliamento abusivo del chiosco confiscato di via Sacro Cuore

AUGUSTA – Da questo pomeriggio non c’è più l’ampliamento abusivo del “chiosco del Sacro Cuore“, già da anni chiuso come il corpo principale e divenuto luogo di bivacco e rifiuti abbandonati.

L’intervento, coordinato dal comandante della Polizia municipale di Augusta, Salvatore Daidone, a seguito di interlocuzioni con l’Anbsc (Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata), ha permesso la definizione dell’annosa questione.

Una “pratica lunga e laboriosa” che porta alla “conclusione il complesso iter avviato nell’ambito del progetto di recupero e decoro dell’area del Sacro Cuore ex Ina Casa“, riferisce l’assessore Pino Carrabino, che la scorsa estate ha ceduto la delega alla Polizia municipale all’assessore Peppe Montalto.

L’intervento di rimozione della struttura metallica che era stata installata a ridosso del chiosco e di tutti i manufatti che ne avevano determinato l’ampliamento, è stato affidato dall’Anbsc alla società “Rottami srl” di Catania.

La rimozione delle strutture permetterà all’amministrazione – dichiara il sindaco Giuseppe Di Maredi procedere alla riqualificazione dell’area nel contesto degli interventi avviati con l’acquisizione al patrimonio comunale delle strade già ex Ina Casa. Ringrazio quanti si sono adoperati per il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo“.

Al termine dei lavori di demolizione e rimozione, l’area è stata oggetto di un intervento di pulizia, lavaggio e disinfestazione.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto