Sport

Calcio, Promozione, Megara in testa. Nuova giovinezza per il bomber Di Mauro

AUGUSTA – Terza vittoria consecutiva per il Megara di mister Alessandro Di Maria, che sembra aver trovato il giusto equilibrio tecnico-tattico in campionato. Un inizio di Promozione che non si registrava da tempo ad Augusta e che vede i neroverdi in testa alla classifica a quota 10 punti, con le inseguitrici Siracusa e Virtus Ispica entrambe ferme a quota 8.

Uno dei protagonista indiscussi di questo bell’inizio di campionato e sicuramente l’attaccante di razza “ADM9” al secolo Andrea Di Mauro (nella foto di copertina). Augustano doc, cresciuto nelle giovanili prima del Megara e poi del Catania Calcio, Andrea ha da sempre racchiuso in se la vera essenza del “giocatore del Megara”, emozionando ed emozionandosi per ogni rete con la maglia della sua città.

Classe 1987, con 14 stagioni all’attivo di cui 3 quasi del tutto fermo per infortuni gravi, in 11 stagioni giocate è riuscito a mettere a segno 147 gol,  63 di queste con la maglia neroverde, detenendo il record di miglior realizzatore nella storia della società megarese. Dall’inizio di questa stagione, tra impegni di coppa e campionato, Di Mauro ha messo a segno in 6 partite 4 reti (2 in coppa e 2 in campionato).

Se mi si chiede l’anno più prolifico sicuramente vi risponderò il 2016 col Megara e le mie 24 reti, ma ci tengo a ricordare di vero cuore anche l’anno con il Paternò in Promozione con cui realizzai 20 gol, vincendolo attraverso i playoff“. Queste le parole di Andrea Di Mauro, che aggiunge: “Vorrei arrivare a toccare la quota 200 gol e poi sì che “forse” potrò smettere dedicandomi alla mia famiglia. Sto per diventare papà quindi i gol vanno dedicati al piccolo Mattia che sta per arrivare e alla mia compagna Noemi”.

inserzioni

Da quest’anno, visto anche il ritorno di Nino Carbonaro in neroverde, Di Mauro sembra esser tornato come ai vecchi tempi, con un gioco in “tandem” facilitato dalla perfetta intesa con il compagno di reparto catanese.

Nino – spiega il bomber augustano – mi facilità molte cose. È un attaccante fortissimo. Ringrazio mister Di Maria che mi ha dato tanta fiducia e stimoli per fare bene, senza però mai dimenticare chi come Ciccio Pannitteri mi ha insegnato molto per permettermi di diventare quello che sono. Ringrazio anche la società Megara per la stima che ricopre su di me, certo che quest’anno faremo bene, con una società solida in primis e con tanta voglia di fare”.


inserzioni inserzioni
In alto