Politica

Dimissioni Fichera, i consiglieri Tribulato e Pasqua: “Augusta al declino totale, politica del non fare non aiuta”

AUGUSTA – L’annuncio di Lucia Fichera di dimissioni da presidente del Consiglio comunale (vedi articolo), dato nel corso della seduta del 5 settembre, è stato seguito da una serie di considerazioni a freddo da parte di consiglieri della minoranza. In attesa di conoscere le mosse del gruppo consiliare del M5s, questo giovedì mattina intervengono i consiglieri di opposizione Biagio Tribulato e Angelo Pasqua.

Attraverso una nota congiunta, contestano l’operato complessivo della maggioranza: “Più che delle dimissioni della presidenza suonano alla Città come un abdicare a favore di! Continua così a destabilizzare la Città il quadro politico di questa maggioranza, che alterna figure alla presidenza piuttosto che concentrarsi sulla risoluzione dei problemi che mettono in ginocchio la comunità. In questi due anni di Consiglio comunale, il civico consesso ha prodotto ben poco a favore della Città in proporzionale linea con l’indirizzo dell’amministrazione“.

Non lesinano critiche alla presidenza di Fichera: “Una presidenza che nonostante gli sforzi si è rivelata inadeguata al ruolo. Non possiamo dimenticare le procedure di raffreddamento che all’interno del Consiglio comunale sono state operate per ben due volte dalla Prefettura, non possiamo cancellare le mozioni non votate perché a firma di componenti dell’opposizione, non possiamo dimenticare la chiusura e l’atteggiamento spesso menefreghista avuto nei confronti di chi democraticamente è stato eletto dal popolo e la conduzione di consigli comunali che hanno leso l’esercizio della propria funzione a diversi consiglieri comunali. Ci piace dire le cose come stanno piuttosto che imbatterci in un finto buonismo. In questi anni, ahinoi, abbiamo dovuto imparare a convivere con un clima diverso che era quello di un civico consesso. Questa scelta che nuovamente subiamo e subisce la città intera, dove le aspirazioni personali bypassano l’interesse collettivo, la affrontiamo confidando in un celere ripristino delle attività a favore della Città“.

Tribulato e Pasqua concludono: “Continuiamo l’esercizio delle nostre funzioni mantenendo un atteggiamento di apertura e collaborazione, ma ricordiamo che occorre sbrigarsi perché Augusta è al declino totale: la politica del non fare non aiuta una Città ad andare avanti“.


scuolaopenday
In alto