Pubblicità elettorale

Archivio

Ospedale, la vicenda secondo i consiglieri comunali di “Tu”

Ospedale Muscatello Augusta

Ospedale Muscatello AugustaAUGUSTA – Denunciano “inadempienze, disservizi, ritardi“, che qualificherebbero il nosocomio cittadino “più come una struttura del terzo mondo che di una città europea industrializzata“. Ritengono inoltre la vicenda dell’ospedale Muscatello “triste” e “insopportabile“. Intervengono così, con durezza, i due consiglieri comunali della lista “Tu – Territorio unito” Salvatore Aviello e Irene Sauro.

Si riferiscono ai ritardi rispetto al cronoprogramma annunciato congiuntamente lo scorso 28 luglio dal direttore generale dell’Asp di Siracusa e dal Sindaco di Augusta.

Perché “a tutt’oggi la sala operatoria non è stata riattivata, con grave danno per tutti i cittadini“, oltre alle perplessità che i due consiglieri dichiarano di nutrire sulla consegna entro il mese di settembre della passerella di collegamento tra i due plessi nonché sul trasferimento dei reparti di radiologia,  di patologia clinica e di pronto soccorso nel nuovo padiglione.

Aviello e Sauro rilevano che, nonostante sia inserito nel programma regionale di rete di infrastrutture eliportuali, “ad oggi nessun lavoro è stato avviato per la elisuperficie del Muscatello, che quindi non può essere utilizzata nelle ore notturne, limitazione gravissima in un’area come quella di Augusta – Priolo – Melilli, fortemente industrializzata, dove l’emergenza di soccorrere un nostro concittadino può presentarsi a qualunque ora“.

inserzioni

Ed evidenziano che “la vicenda è ancora più mortificante, se si pensa che a breve saranno attivate per il volo notturno le elisuperfici di Lentini, di Avola e di Noto“. Per i due consiglieri “tutto questo si traduce in minore sicurezza e diritto alla salute degli Augustani e degli abitanti dei comuni limitrofi, punendo ancora una volta un territorio che continua a pagare un prezzo altissimo in termini di salute“.

Infine Aviello e Sauro annunciano: “Abbiamo presentato una richiesta, a firma dei consiglieri d’opposizione, che impegna il Presidente del Consiglio comunale a convocare senza ulteriore indugio un Consiglio comunale monotematico, invitando a partecipare il direttore dell’Asp 8, Salvatore Brugaletta, la deputazione regionale e i sindacati“. Con l’intenzione dichiarata che “il Consiglio comunale, cioè l’organo di maggiore rappresentanza dei cittadini, si faccia carico di affrontare e risolvere velocemente la vicenda, per non dover tollerare ulteriori perdite di tempo per incapacità, ignavia o peggio ancora malafede“.


archeoclubmegarahyblaea
In alto