Politica

Palajonio, gruppo M5s: “Oltre 20 anni di gestione esclusiva, intrapresa strada della legalità”

AUGUSTA – A seguito delle vicende mattutine che hanno visto il Palajonio teatro di una conferenza stampa voluta dall’Asd Augusta 1986, ultimo concessionario, e di un concomitante intervento della Polizia municipale, per il ritiro delle chiavi dell’impianto, arriva una nota stampa a firma del gruppo consiliare della maggioranza pentastellata.

I consiglieri comunali del M5s commentano: “Stamattina si è assistito al peggio che la politica nostrana abbia partorito, ben quattro ex candidati a sindaco alle scorse elezioni, incluso anche un consigliere, lo stesso che diserta le commissioni ma ha sempre tempo per le conferenze stampa, hanno partecipato alla conferenza stampa organizzata all’interno del Palajonio, struttura che da ieri, 19 ottobre a mezzanotte, quindi alla scadenza dell’affidamento all’Asd Augusta, per legge rientra nella disponibilità del Comune“.

Proseguono nell’accusa politica: “Questo gesto dimostra, al di là delle posizioni, che il rispetto delle norme e la tanto sbandierata legalità possono essere piegate quando c’è da fare politica spicciola. Come Movimento 5 stelle stigmatizziamo tali comportamenti da chi dovrebbe saper dimostrare con gli esempi, non solo a parole, che la Politica, quella sana, quella fatta di rispetto delle istituzioni e delle leggi deve andare oltre la mera partecipazione ma essere d’esempio e di suggerimento per la correzione di comportamenti al limite della legalità“.

Quindi entrano nel merito: “Chiediamo all’Amministrazione di continuare con ancor più determinazione nell’azione di valorizzazione e tutela dei beni comunali, nell’applicazione delle norme a tutela di tutti i cittadini e non solo di pochi. Dopo oltre 20 anni di gestione esclusiva del Palajonio, ridotto come tutti vediamo, l’amministrazione Di Pietro ha intrapreso la strada della legalità e del bene comune, volendo favorire quante più associazioni possibili, purtroppo a fronte di tante richieste per l’utilizzo del Palajonio nessuno ha risposto, né singolarmente né in associazione con altre realtà sportive, nonostante all’Amministrazione siano arrivate richieste da svariate associazioni che lamentavano la mancata possibilità di usufruire della struttura“.

inserzioni

Fanno i “conti” dei costi di gestione dell’impianto sportivo: “Risulta anche, per mano dell’attuale presidente dell’Asd Augusta, che la stessa ricavi quasi 17.000 euro l’anno dalle altre associazioni sportive che utilizzano la struttura (per la precisione 10.000 euro da Asd Villa Passanisi, 3.000 euro da Asd I Bruchi, 800 euro da attività amatoriali, 1.200 euro dalla Sportlife, 1.900 euro da manifestazioni sportive varie, per un totale di 16.900 euro), non comprendiamo quindi come mai, se le suddette società sportive non abbiano partecipato in “associazione temporanea” al bando, a rigor di logica avrebbero anche risparmiato, visto che la base era 15.000 euro“.

Il gruppo consiliare pentastellato conclude: “Ci troviamo invece un fronte comune in cui politica vecchio stampo, interessi economici, sfruttano lo sport per scopi che vanno al di là della sana passione. Ribadiamo il sostegno allo sport perché vogliano veramente percorrere, insieme a tantissimi cittadini augustani, un percorso di condivisione dei sani valori sportivi: lealtà, rispetto e collaborazione“.


inserzioni inserzioni
In alto