News

Piano scuola digitale, studentessa del “Ruiz” all’hackathon nazionale di Bologna

AUGUSTA – L’Istituto superiore “Arangio Ruiz” è stato selezionato dal Ministero dell’Istruzione per partecipare all’hackathon chiamato “Hack 2030”, nell’ambito della manifestazione nazionale “Futura – 3 giorni per il Piano nazionale scuola digitale: formazione, dibattiti, esperienze” tenuta a Bologna da giovedì 18 a questo sabato 20 gennaio. A rappresentare la scuola è stata la studentessa Sofia Latino, accompagnata dalla docente Rosanna Bellistri e dalla dirigente scolastica Maria Concetta Castorina.

La giovane augustana, già vincitrice del “Millennials food hackathon” di Siena nello scorso ottobre (vedi articolo), è stata a Bologna “ambasciatrice” e “mentore”, quindi esperta chiamata a offrire supporto.

Hackathon” è una parola nata dalla fusione delle parole “hack” e “marathon”, e indica sfide in diversi settori dell’informatica inerenti prevalentemente alla programmazione e al problem solving. La sfida bolognese ha riguardato gli obiettivi dell’Agenda 2030, un programma di azione, approvato dall’Onu nel 2015, che ha per oggetto l’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale, con una più specifica attenzione al ruolo del digitale e delle nuove tecnologie.

Infatti “Futura” ha previsto tre giornate ricche di iniziative formative, per raccontare iniziative didattiche innovative legate allo sviluppo del digitale nelle scuole e delle competenze di cittadinanza globale, rivolte alle scuole superiori con laboratori, biblioteche e atelier aperti, buone pratiche. I lavori, con la presentazione finale dei progetti degli studenti partecipanti, hanno visto la partecipazione del ministro dell’istruzione, Valeria Fedeli.

inserzioni

La dirigente scolastica, Castorina, riferisce: “La partecipazione di Sofia all’Hack 2030 premia la nostra scuola in cui l’innovazione, lo sviluppo di conoscenze e competenze professionali è ormai un caposaldo. Educare in quest’ottica è fondamentale per lo sviluppo dei talenti di ogni alunno e, quindi, della società”.


inserzioni inserzioni
In alto