Cultura

Quando i funerali augustani erano accompagnati dalla “musica”, tradizione che sta scomparendo

AUGUSTA – Sono passati circa trent’anni da quando, quasi ogni pomeriggio, la banda musicale di Augusta si dava appuntamento per seguire i numerosi funerali, che, per espressa volontà del defunto, dovevano essere accompagnati dalla musica.

Ascoltando i racconti dei “musicanti” più anziani, è stato possibile ricostruire il particolare “rituale” che anticipava tale servizio, che rappresentava probabilmente una delle attività principali dei corpi bandistici nel meridione italiano.

Quando infatti c’era “u funerale ca’ musica”, il componente della banda reperibile veniva informato, anche nel cuore della notte, dell’imminente servizio. Era allora che si dava inizio alla cosiddetta “avvisatina”, che consisteva nell’avvertire il più rapidamente possibile tutti i musicisti i quali, per ovvie ragioni, dovevano organizzarsi per conciliare gli impegni di lavoro o di studio.

Se si faceva parte della banda musicale di Augusta, non era inconsueto venire svegliati nella notte dalla telefonata che annunciava l’orario e la chiesa di ritrovo. Quando il telefono non raggiungeva il destinatario dell’avviso o telefonare diventava troppo oneroso per il musicante incaricato (dato che ai tempi la banda contava 70 elementi), allora non era difficile vedere nella notte don Ignazio De Leo a cavallo della sua bicicletta o il signor Ottavio Petracca andare casa per casa, dell’allora raccolto centro storico, a dare il “triste avviso”.

inserzioni

Il corteo era poi organizzato in maniera impeccabile, con uno schieramento paragonabile alle più solenni parate militari, con le tantissime ghirlande di fiori che davano al tutto un tocco pittoresco, degno dei più celebri ritratti letterari verghiani.

Purtroppo, con il cambiare dei tempi, queste espressioni del sentire popolare sono andate via via perdendosi, portandosi con sé una porzione di identità cittadina. Tuttavia ancora oggi, seppur raramente, in certi pomeriggi può capitare di udire le tristi note della banda che accompagnano gli ultimi affezionati di tempi passati.


inserzioni inserzioni
In alto