Politica

Rimozione cassonetti a Brucoli, Pulvirenti precisa: “Errore della ditta, prontamente redarguita”

AUGUSTA – A seguito delle accuse esternate dal consigliere comunale di opposizione Giancarlo Triberio (vedi articolo, ndr), che in merito ad alcune criticità del nuovo servizio di raccolta dei rifiuti nel borgo di Brucoli ha parlato di “superficialità dei dilettanti della politica” e di “estraneità al territorio dell’assessore d’importazione Danilo Pulvirenti“, è lo stesso assessore catanese a replicare fornendo prima alcune precisazioni.

Pulvirenti ricostruisce la vicenda che ha portato alla rimozione di tutti i cassonetti, ad un mese dall’avvio nel borgo del nuovo servizio di raccolta porta a porta, ritenuta frettolosa da diversi commercianti: “La rimozione dei cassonetti a Brucoli è stata decisa durante un sopralluogo avvenuto giovedì mattina, sopralluogo al quale erano presenti la ditta, gli uffici e l’assessore all’Ecologia Danilo Pulvirenti, dopo aver dato mandato immediato alla ditta di consegnare i carrellati alle utenze non domestiche di Brucoli, così da completare la distribuzione. Nello specifico si dava mandato di rimuovere i cassonetti della strada che va verso il Trotilon, quelli  vicino al parco giochi di piazza Castello e di rimuovere solo tre dei nove cassonetti presenti su via Canale“.

Prosegue nella precisazione: “Venerdì è iniziata la distribuzione dei carrellati come richiesto, attività che si è quasi completata in data odierna (martedì 30 maggio, ndr), la rimozione completa dei cassonetti pertanto non è una nostra richiesta, ma un errore da parte della Ditta che è stata prontamente redarguita“.

Quindi Pulvirenti replica direttamente al consigliere di Articolo uno – Mdp, rivendicando i correttivi introdotti: “Diversi sono gli sforzi che questa Amministrazione sta facendo per portare avanti questa grande rivoluzione nella gestione dei rifiuti, tante sono le difficoltà dovute, forse, al fatto che la nuova ditta di fatto è subentrata a se stessa. Ciononostante i cittadini stanno rispondendo positivamente a questo delicato processo, dispiace leggere le accuse denigratorie del consigliere Triberio, anche perché la disponibilità di questa Amministrazione nella risoluzione delle diverse problematiche che stiamo vivendo è sempre stata alta. Le attività produttive, soprattutto quelle legate al turismo, sono da noi tutelate ed attenzionate quotidianamente. Abbiamo, ad esempio, richiesto di spostare la raccolta dell’organico al mattino anziché al pomeriggio per i ristoranti che cucinano pesce, inoltre abbiamo segnalato che nel mese di agosto la raccolta deve essere implementata pure la domenica“.

inserzioni

L’ultima replica è tutta politica, menzionando a confronto un’amministrazione comunale a trazione Pd: “Purtroppo notiamo che c’è in atto un goffo tentativo di boicottare il processo di cambiamento che degli “inesperti” stanno concretamente realizzando. Leggere infine parole così pesanti da parte di un consigliere comunale, non nuovo a essere attivo solo tramite comunicati stampa, offende prima di tutto le persone che stanno partecipando a questo cambiamento. Non sentiamo di dover prendere lezioni da rappresentanti di partiti politici di professione che, ad esempio, nella città di Catania non sono riusciti a schiodarsi dal 10 per cento di raccolta differenziata dopo 4 anni di amministrazione Bianco, che ha avviato un processo di porta a porta che fa acqua da tutte le parti”.

(Foto in evidenza: repertorio)


inserzioni inserzioni
In alto