pubblicità elettorale
News

Augusta, per studenti “Ruiz” prove di ‘debate’ in Grecia

AUGUSTA – La scorsa settimana all’istituto superiore “Arangio Ruiz” si è concluso il Pcto (Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento, ex alternanza scuola-lavoro) chiamato “Comunicazione e indagine speculativa: Debate in Grecia”. Dal 9 al 14 febbraio ha coinvolto 29 studenti delle terze classi del Liceo scientifico delle scienze applicate, in collaborazione con la società “Flor.to” di Firenze.

L’esperienza, “straordinaria” e “indimenticabile” secondo i commenti dei partecipanti al rientro, ha coniugato le competenze trasversali per l’orientamento, come previsto nelle linee guida ministeriali, con il bagaglio didattico dell’indirizzo di studio del Liceo delle scienze applicate. Gli studenti, accompagnati dalle docenti Tania Rizzotti, referente per i Pcto, e Elisabetta Ciracò, tutor scolastico del progetto, e dagli esperti esterni, i professori Giuseppe Pezzuto e Luigi Colucci, hanno potuto visitare luoghi dapprima conosciuti solo tramite i libri di storia, di filosofia, di letteratura e di storia dell’arte. Delfi, Corinto, Micene, Epidauro e la capitale Atene, per sei giorni, sono stati i luoghi dove i giovani “ricercatori” augustani hanno lavorato per scoprire fonti, per trarre ispirazione e argomentare.

Hanno al contempo acquisito nuove abilità e competenze legate al “debate“, parola inglese che esprime la metodologia didattica radicatasi nel sistema educativo anglosassone, consistente in un dibattito nel quale due squadre di studenti si sfidano su un tema sostenendo rispettivamente tesi e antitesi, metodologia che affonda le radici nelle scuole di retorica nate proprio tra l’antica Grecia e le prime colonie siciliane. 

“L’introduzione del debate a scuola – afferma la dirigente scolastica del “Ruiz”, Maria Concetta Castorinaporta con sé una serie di aspetti positivi che vanno ben oltre l’acquisizione di conoscenze e competenze specifiche: il dibattito, infatti, sviluppa le abilità di comunicazione, di pensiero critico, di ricerca, di educazione all’ascolto e di autovalutazione negli studenti, fornendo loro gli strumenti essenziali per esprimere le proprie idee in modo chiaro e convincente”. 

Due le squadre di debate del “Ruiz” a sfidarsi, denominate “Greci on fire” e “Nike on eyes”, che hanno dibattuto sulle mozioni “Questa assemblea ritiene che la democrazia stia vivendo un periodo di degenerazione” e “Questa assemblea ritiene che la felicità non sia fare ciò che si ama ma amare ciò che si fa”. Come rende noto la scuola, si sono particolarmente distinti Rubén Sudano della classe 3ªAL scelto come giudice del debate, i due speaker del team “Nike on eyes” Lorenzo Paci e Giuseppe D’Augusta della classe 3ªBL e uno speaker della squadra “Greci on fire”,  Morgan Morello di 3ªAL. Il percorso si è idealmente concluso con la studentessa Martina Bassetto di 3ªCL, che ha letto la poesia dell’autore greco Costantino Kavafis, “Itaca”, posizionandosi al centro dell’Antico teatro di Epidauro, dove ogni suono può essere percepito dal proscenio fino all’ultima fila in alto. 

Il Pcto appena concluso si collega ai campionati nazionali di debate, a cui il “Ruiz” parteciperà per il secondo anno. L’istituto augustano infatti è iscritto alla rete nazionale “We debate” dall’anno scolastico 2022-2023 e partecipa al progetto di debate “#GenerazioneEU 2024” promosso dall’Università Bocconi di Milano.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto