News

Designazioni di Augusta e Catania nel comitato di gestione Adsp, Assoporto sollecita nomine per organismo di partenariato

AUGUSTA – Con la designazione da parte del sindaco di Augusta Cettina Di Pietro di Domenico Capuano e con quella da parte del sindaco di Catania Enzo Bianco di Giuseppe Gulizia nel Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale del Mar di Sicilia orientale, si prova a chiudere una fase di stallo durata oltre due mesi, dopo la nomina e l’insediamento del neo presidente Andrea Annunziata. Sempre in attesa di comprendere quale sarà la sede, tra Augusta e Catania.

La presidente di Assoporto Augusta, Marina Noè, esprime soddisfazione sulla designazione di Capuano poiché “è anche un nostro associato, a dimostrazione che abbiamo cercato, sin dal primo momento, di dare un importante contributo mettendo a disposizione il patrimonio professionale e umano dell’associazione“.

Prosegue: “Assoporto Augusta continuerà ad assicurare al costituendo comitato di gestione il proprio supporto e non farà mancare il contributo di idee e di progetti. Oggi la priorità è mettere in moto la macchina amministrativa/logistica dell’Autorità che per troppo tempo è rimasta ferma, tra un commissario e l’altro. Bisogna moltiplicare gli sforzi per cercare di recuperare il tempo perduto“.

Adesso si dovrebbe procedere con le designazioni nell’Organismo di partenariato della risorsa mare, previsto dalla legge di riforma dei porti, che affianca il Comitato di gestione nei processi decisionali su vari aspetti legati allo sviluppo del porto. L’organismo ha funzioni consultive, esprime infatti parere obbligatorio ma non vincolante, ed è composto da un rappresentante di ciascuna categoria portuale quale luogo deputato al necessario coinvolgimento delle categorie produttive, un tempo presenti nei comitati portuali.

inserzioni

Sono già arrivate delle indicazioni – riferisce la presidente di Assoporto Augusta a riguardo –, esortiamo le altre categorie a nominare i propri componenti in modo da completare l’assetto organizzativo dell’Autorità di sistema e consentire l’avvio e il rilancio dello sviluppo del territorio, a partire dall’infrastrutturazione delle aree portuali e dall’argomento attuale che riguarda il nuovo sistema di combustione per il trasporto marittimo, il Gnl“.

Noè conclude sulla proposta, recentemente formulata, di candidare il porto di Augusta a deposito costiero per il nuovo carburante Gnl (Gas naturale liquefatto): “L’obiettivo dei porti più importanti è di creare punti di servizio per lo stoccaggio e il rifornimento delle navi che utilizzeranno questo sistema di propulsione. Una rivoluzione ecologica che non deve trovare un porto come Augusta impreparato. Assoporto Augusta ieri ha partecipato al convegno che si è tenuto all’Hotel Nettuno di Catania dove erano presenti il sottosegretario on. Giuseppe Castiglione, il presidente dell’Autorità Andrea Annunziata, il direttore generale del Trasporto marittimo Enrico Maria Pujia e l’eurodeputato Salvo Pogliese, membro della commissione Trasporti Ue. Assoporto Augusta si è fatta promotrice di un prossimo tavolo tecnico a cui invitare Assocostieri e tutti i soggetti che hanno manifestato interesse ad investire sui territori che intendono iniziare a realizzare depositi costieri di Gnl in linea con il nuovo corso “green” dei trasporti marittimi. Augusta non può perdere questa importante opportunità“.


archeoclubmegarahyblaea
In alto