Politica

Il Consiglio si spacca sulla mozione per intitolare una via a Giacinto Franco

AUGUSTA – Scontro in aula sulla mozione presentata lo scorso 15 settembre dai consiglieri di minoranza Tribulato e Pasqua, inerente all’intitolazione di una via o piazza alla memoria di Giacinto Franco, primario di pediatria che ha speso una vita nella lotta a tutela dell’ambiente, quest’anno in cui ricorrerà il quinto anniversario della sua scomparsa. La mozione è stata bocciata con 12 voti dalla maggioranza mentre 9 erano stati i voti dell’opposizione. Si è deciso di rimandare alla Giunta la definizione di una delibera nel merito dell’argomento, comunque dopo che la stessa Giunta ha già stabilito, diversi mesi fa, di intitolare a Giacinto Franco l’aula consiliare.

Il consigliere Angelo Pasqua, ricordando che proprio sull’intitolazione di una strada o piazza era stata anche svolta una raccolta di firme da parte dei cittadini, ha espresso il proprio dissenso: “Noi la proposta l’abbiamo avanzata facendo propria una volontà popolare, il Movimento 5 stelle con questa decisione si prende una responsabilità grande di bocciare la nostra proposta”. Il consigliere Marco Niciforo non ha avuto mezzi termini per commentare la vicenda: “Non si sta facendo una bella figura”.

Netta la posizione del capogruppo del Movimento 5 stelle, Mauro Caruso: “Si è creato molto imbarazzo sulla vicenda, e si è data un’idea sbagliata, era stato fatto un primo percorso, ma è entrato in questo discorso la politica. Dico inoltre all’opposizione che è stato dato uno spettacolo indecoroso”. Nella sua dichiarazione di voto, ha motivato il no alla mozione, ringraziando il comitato che raccolse le firme, i consiglieri Pasqua e Tribulato presentatori della mozione dello scorso settembre, ma ricordando la soluzione già adottata nella direzione dell’intitolazione dell’aula consiliare: “Riteniamo che il prossimo passaggio debba uscire dal Consiglio attraverso una proposta di delibera che debba uscire insieme, la mozione di indirizzo sarebbe infatti un doppione di quanto fatto”.

Questo l’esito di una doppia seduta iniziata giovedì sera, aperta dall’intervento del sindaco Cettina Di Pietro, che aveva reso noto l’aggiornamento sulla vicenda dell’Autorità di sistema portuale, ribadendo la richiesta di revoca avanzata al ministero delle Infrastrutture di insediare la sede amministrativa a Catania. Prima seduta nella quale si era proceduto ad affrontare anche il tema relativo all’ospedale “Muscatello”, alla presenza del direttore sanitario Alfio Spina, facendo riferimento alla recente audizione alla Regione.

inserzioni

Poi, dopo oltre quattro ore di dibattito, si era passati a discutere della mozione per l’intitolazione di una strada alla memoria di Giacinto Franco, quando ormai mancava il numero legale. Quindi ieri sera, nella seduta aggiornata, è andata in scena la succitata polemica su come sia “più opportuno” commemorare lo stimato medico.

(Foto in evidenza: repertorio)


scuolaopenday
In alto