Cronaca

Nave Gregoretti, fermati due presunti scafisti tra i migranti sbarcati al pontile Nato di Augusta

AUGUSTA – Due soggetti, identificati per S.D., senegalese di 19 anni, e K.H., gambiano di 20 anni, sono stati fermati stamani dalla Polizia con l’accusa di aver favorito, dietro compenso economico, l’ingresso illegale in Italia dei migranti sbarcati ieri pomeriggio dalla nave della Guardia costiera, “Gregoretti“.

Agenti delle Squadre mobili di Siracusa e Ragusa e del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato di Roma hanno eseguito i due fermi di indiziato di delitto a carico dei due cittadini extracomunitari, individuati quali presunti scafisti dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano i migranti prima delle operazioni di soccorso.

La nave della Guardia costiera, dopo il trasbordo di 135 migranti soccorsi da due motovedette, avvenuto venerdì scorso, è entrata sabato nel porto di Catania, dove è sbarcata una famiglia con una donna incinta, e poi in quello di Augusta, dove al pontile Nato sono sbarcati inizialmente i 15 sedicenti minori non accompagnati e infine, a seguito di tre giorni di attesa dell’autorizzazione del Viminale, i 116 migranti rimasti a bordo.

Di questi, 87 sono stati trasferiti all’hotspot di Pozzallo, mentre i 29 malati in strutture sanitarie per ricevere le cure del caso. Si attende la successiva redistribuzione nei cinque Paesi europei e nelle strutture Cei che hanno dato disponibilità all’accoglienza, come reso noto dal ministro Matteo Salvini contestualmente all’annuncio dell’autorizzazione allo sbarco.

(Nella foto di repertorio in copertina: nave Gregoretti)


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto