Cronaca

Sorpresi dal maltempo al largo di Augusta, tre giovani naufraghi salvati per caso. Si cercava un’altra imbarcazione in difficoltà

AUGUSTA – Domenica mattina movimentata per le capitanerie di porto di Augusta e Catania, quando, intorno alle ore 10,15, una chiamata al numero di soccorso in mare della Guardia costiera, “1530”, ha segnalato che una imbarcazione, con a bordo tre persone, si trovava in difficoltà qualche miglio fuori dalla foce del fiume San Leonardo.

Immediatamente la sala operativa della Capitaneria di porto di Catania ha disposto l’uscita della motovedetta Cp 888 per il recupero dei diportisti in difficoltà, nonostante le avverse condizioni meteo marine.

Proprio durante l’attività di ricerca del natante, gli uomini della Guardia costiera si sono imbattuti per caso in un’altra imbarcazione, che, probabilmente a causa delle pessime condizioni del mare, si era capovolta e i cui occupanti erano immersi in acqua, da circa un’ora, intenti a chiedere aiuto. Sono scattate così le operazioni di soccorso dei tre giovani naufraghi, trasportati al porticciolo di Brucoli per le successive cure dei sanitari del “118”. Tra i malcapitati anche un augustano.

Una volta avvisata la sala operativa di Catania, si è quindi disposta l’uscita della motovedetta Cp 525 della Capitaneria di porto di Augusta e di una pattuglia automontata per proseguire le ricerche dell’imbarcazione in difficoltà oggetto dell’unica segnalazione ricevuta, anch’essa con tre giovani a bordo, che nel frattempo non aveva dato riscontro.

inserzioni

Nella mattinata si è potuto tirare un ulteriore sospiro di sollievo, quando l’imbarcazione è stata rintracciata intenta all’ormeggio presso uno dei pontili nel golfo Xifonio.

(Foto in evidenza: repertorio)


scuolaopenday
In alto