Politica

Cimitero a secco, bottiglie d’acqua da casa per il fai da te

AUGUSTA – Cimitero comunale senz’acqua almeno da mercoledì 16 agosto, stando alla segnalazione ricevuta dalla redazione questo venerdì, con l’impossibilità per i cittadini che vi si recano di procurarsi l’acqua necessaria, in particolare, a riempire i vasi portafiori sulle tombe dei cari estinti. Una carenza a cui i cittadini, in queste ultime giornate nuovamente torride, devono sopperire portando con sé da casa bottiglie piene d’acqua.

A segnalare la problematica è Simone Cipriano, neo coordinatore cittadino del movimento politico Sal (Sviluppo, autonomia e lavoro). “Il cimitero di Augusta versa in condizioni pietose, la strade sono fatiscenti, l’accesso ai disabili è difficoltoso e, come se non bastasse, adesso manca anche l’acqua – ci scrive Cipriano –. È assurdo che in un cimitero manchi l’acqua, più o meno da mercoledì, e non è possibile che chi va a trovare i propri defunti si debba portare le bottiglie d’acqua da casa per riempire i vasi“.

Da parte di Cipriano anche un richiamo all’Amministrazione pentastellata: “Credo che questa Amministrazione debba darsi una mossa ed essere più vicina ai cittadini, e soprattutto essere più veloce a risolvere le urgenze che si presentano nel territorio, anche a Ferragosto“.


getfluence.com
In alto