Sport

Serie C femminile, la Pallavolo Augusta mette il sigillo su una stagione storica

AUGUSTA – La Pallavolo Augusta conclude la stagione, sabato a Comiso, con un’entusiasmante rimonta: sotto di due set le augustane reagiscono con determinazione e spirito di gruppo espugnando al tie-break il campo dell’Ardens Comiso, quarta forza del campionato, e confermando il già acquisito terzo posto nel girone C della Serie C femminile.

Annata storica per le augustane, terze con 41 punti, ben sette di vantaggio proprio sul Comiso, imbattute in casa nel girone di ritorno e sconfitte in trasferta solo sul campo delle due prime due formazioni della classifica, con una crescita progressiva nel corso della stagione e la conquista anche dell’importante traguardo della semifinale di Coppa Sicilia. Una stagione che ha visto premiato il lavoro dei due tecnici Salvatore Gennuso e Mirko Peluso, con l’importante crescita delle giovani locali, che hanno saputo ritagliarsi un ruolo determinante in prima squadra, il significativo apporto delle giocatrici storiche del sodalizio e il riuscito inserimento delle nuove giocatrici che hanno garantito il salto di qualità.

Con il terzo posto ormai acquisito con una giornata d’anticipo, la Pallavolo Augusta ha faticato molto ad innestare la marcia giusta contro le giovani dell’Ardens Comiso, trascinate dall’opposta Saracino e dalla centrale Pace. Dopo aver ceduto il primo parziale senza mai entrare in partita commettendo troppi errori, le augustane hanno cominciato a riprendersi nelle fasi finali del secondo set ed hanno reagito con grande determinazione a partire dal terzo parziale, ribaltando completamente la gara ed aggiudicandosi il confronto al tie-break dopo una vibrante rimonta. Con Miceli e Sirone non disponibili per la gara, la Pallavolo Augusta ha schierato Carmeci in palleggio in diagonale con l’opposta Calleri, la capitana Giuffrida, Canneddu e Vescovo ad alternarsi nel ruolo di schiacciatrici di banda, Marino e Vinciguerra al centro, con Marano libero e le due giovanissime Ranno e Scarnato scese in campo nel corso della gara. Questi i parziali del 2-3 finale: 25-12, 25-19, 19-25, 22-25, 15-17.

Una stagione storica, come ha sottolineato la capitana della Pallavolo Augusta, Roberta Giuffrida: “Un anno fantastico non solo per i risultati ottenuti, ma perché abbiamo formato un gruppo straordinariamente unito che ha saputo dimostrarsi una squadra competitiva: tutte a turno siamo state determinanti, diventando fondamentali, per quanto ottenuto nel corso di una stagione da ricordare, che ci ha regalato soddisfazioni importanti”.

inserzioni

Soddisfatta anche la team manager Margherita Amara: “Risultati e soddisfazioni in serie che premiano non solo sforzi e sacrifici delle ragazze, dello staff e della società, ma che ripagano anche il continuo supporto di genitori, appassionati e tifosi che hanno sostenuto la squadra costantemente per tutta la stagione”.

Al termine del campionato, in attesa dei play-off promozione a cui accedono le prime due del girone C della Serie C femminile, la classifica ha visto la Liberamente Acicatena prima a 56 punti, seconda la Teams Catania a quota 52, terza la Pallavolo Augusta a 41, con sette punti di vantaggio sul Comiso quarto con 34, davanti alla Gupe quinta a 29, il Volley Modica sesto a 28, Juvenilia settima a 24, Pallavolo Sicilia ottava a 23, Paternò nono a 22, con Adrano decimo a quota 20 e Aurora Siracusa fanalino di coda con un solo punto, oltre all’Annunziata Chiaramonte ritiratosi nel corso della stagione.

Ecco l’ultimo tabellino stagionale delle giocatrici augustane: Carmeci 7, Vescovo 6, Canneddu 5, Giuffrida (K) 8, Ranno G. 1, Marino 9, Vinciguerra 17, Marano (L1) 1, Scarnato (L2), Calleri 10.


inserzioni inserzioni
In alto