News

“Io non ci sto”, Di Franco querela l’ex sindaco Carrubba

AUGUSTA – “Io non ci sto a subire passivamente gli insulti e le accuse, tanto gratuiti e volgari, quanto infondati e diffamatori, da parte di un esponente politico che la stragrande maggioranza dei cittadini ha ormai archiviato, a prescindere dagli esiti giudiziari dei processi che lo riguardano“. Chiamato in causa con un epiteto forte, per nome e cognome, in sede di conferenza stampa dall’ex sindaco Massimo Carrubba, Mimmo Di Franco decide di querelare per diffamazione.

Annuncia: “Ho già dato mandato ad uno studio legale di predisporre quanto necessario e nei prossimi giorni depositerò presso la Procura della Repubblica di Siracusa una denunzia-querela per diffamazione aggravata nei confronti dell’ex sindaco Massimo Carrubba, chiedendone la condanna alle pene di legge e ad un adeguato risarcimento dei danni, da devolvere interamente ad una finalità sociale“.

Di Franco aggiunge: “Non comprendo e non m’interessa l’assordante silenzio di quanti sono stati pesantemente chiamati in causa ed attaccati dall’ex sindaco Carrubba nel corso del suo sfrenato monologo pubblico di martedì 5 dicembre“.

È attualmente presidente di un’associazione filantropica e di un consorzio di società sportive. Infatti ricorda: “Come tutti sanno, ho sempre dimostrato, concretamente e disinteressatamente, amore per la città di Augusta, impegnandomi ogni giorno per contribuire a risolvere i problemi di singoli cittadini, di categorie svantaggiate e, più complessivamente, dell’intera collettività. Pertanto gli insulti e le falsità mi hanno lasciato basito e sconcertato al punto da indurmi ad una risposta pubblica e una querela in sede penale“.

Attendiamo adesso eventuali reazioni e commenti da parte dell’ex sindaco Massimo Carrubba.


In alto