PUBBLICITÀ ELETTORALE
Eventi

“Storie di luce”, inaugurata la mostra fotografica del giovane augustano Roberto Greco

AUGUSTA – Si è tenuta ieri, martedì 10 ottobre, l’inaugurazione della mostra fotografica dal titolo “Storie di luce“, patrocinata dall’associazione “Progetto Icaro” che ha messo a disposizione la sede di via Orfanotrofio n. 22, con la quale il giovane fotografo augustano Roberto Greco ha aperto ufficialmente questo racconto del suo percorso artistico all’interno della fotografia.

Ventiduenne, studente di Scienze politiche all’Università degli Studi di Catania, ma da sempre ha dedicato larga parte del suo tempo all’arte della fotografia e della comunicazione visiva in generale. Non mancano i premi e le esperienze professionali che lo hanno visto fotografo di scena nel campo documentaristico di tipo archeologico.

Attraverso la mostra, che sarà fruibile al pubblico tutti i giorni dalle ore 17 alle 20,30 fino a domenica 15 ottobre, racconta la sua idea della fotografia: “La mostra è stata pensata volutamente senza un tema per rappresentare l’emblema della fotografia, il suo significato più profondo, ovvero quel momento unico ed irripetibile che riesce, attraverso la luce, a raccontare una storia. Mi sarei sentito forzato – spiega Greco – nel fare delle foto solo per il fine di raggiungere una tematica da mostrare. Credo in quella fotografia che non è il puntare l’obiettivo su qualunque cosa ci piaccia. Non scatto solo per il piacere di farlo, scatto quando sento che quello sarà il mio “istante decisivo” di cui parlava il grande Henri Cartier-Bresson. Dunque, a mio modo di vedere, fotografare significa trasmettere emozioni, le proprie e, quando si fotografa qualcuno, quelle degli altri. Non vado a caccia di albe e tramonti perfetti, non cerco sorrisi smaglianti, fisici impeccabili. Quello che cerco è ben altro: il momento, l’emozione, la bellezza, il ricordo da incatenare a un’immagine“.

L’esposizione è curata da Alessia Castorina, giovane liceale augustana appassionata d’arte che, assieme al fotografo, si occupa della direzione organizzativa dell’evento: all’interno della mostra sono in programma anche altre attività artistiche di vario genere.

Il mio ideale di mostra non è quello statico che tutti conosciamo. Ho voluto fortemente che le mie fotografie non fossero le sole protagoniste – aggiunge il giovane fotografo –, ma che facessero da cornice anche ad altre attività artistiche e formative come la musica e la poesia. A causa delle difficoltà che si incontrano a livello locale nell’organizzazione e gestione degli eventi ho dovuto ridimensionare la mia idea, ma devo ringraziare tutti i partners e gli sponsor che hanno sposato questa causa“.

“Storie di luce” è un progetto itinerante, infatti dopo la tappa in città sarà replicata in altri comuni siciliani per poi spostarsi in Veneto e in altre località italiane già programmate.

Per Roberto Greco è l’inizio di un nuovo percorso, che passerà attraverso l’associazionismo: “Sono davvero emozionato e felice di un’apertura che ha visto già un bel pubblico. Ho voluto iniziare questo percorso da Augusta perché sono fortemente affezionato alle mie radici e perché credo che la nostra città soffra di una grave crisi culturale e sociale. Per tale motivo, assieme ad un gruppo già in sinergia, sto cercando di realizzare una realtà associativa che possa motivare i giovani al miglioramento del bene comune, che possa spronarli alla sana aggregazione e ad un forte sviluppo della conoscenza, una realtà che si muove da giovani verso altri loro coetanei“.


PUBBLICITÀ ELETTORALE
In alto