News

Trasporto disabili per il Csr, Amenta segnala disservizio

AUGUSTA – Nuovi disagi per le persone diversamente abili che necessitano di cure nella struttura del Csr, Consorzio siciliano di riabilitazione, di Augusta. Pare che il servizio comunale di trasporto funzioni “a singhiozzo”, come evidenziato da Sebastiano Amenta, vicepresidente dell’associazione “20 novembre 1989”.

Molte famiglie associate ci segnalano delle anomalie sul trasporto che effettua il Comune verso il centro di riabilitazione Csr, con a volte la mancata erogazione del servizio – afferma Amenta –, penalizzando di fatto i molti bambini e ragazzi che della riabilitazione fanno il loro pane quotidiano, e perdendo di fatto cicli di una terapia per loro essenziale“.

Un servizio così importante non va e non deve essere sospeso, ma deve essere erogato in modo perpetuo, perché rappresenta un diritto per chi ha quotidianamente necessità di cure – aggiunge il vicepresidente dell’associazione nazionale, che si occupa della tutela dei diritti delle persone con disabilità – Questa scelta si ripercuote in modo negativo sui bambini e ragazzi e sulle loro famiglie che, per diversi motivi, non hanno la possibilità di avere a disposizione un mezzo di trasporto adeguato che consenta ai loro congiunti di raggiungere il centro dove svolgono attività riabilitativa, recando notevoli disagi e un malessere generale“.

Già lo scorso anno si erano registrate prolungate sospensioni del servizio comunale di trasporto.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto